Cerca
Close this search box.

Figline Incisa, una nuova area fitness al Matassino. Altri gli interventi e quelli conclusi nelle zone verdi pubbliche

Riproduci video

Una nuova area fitness e circa trenta nuove piantagioni, oltre ai molti interventi di manutenzione straordinaria. Sono queste le azioni portate avanti dall’Amministrazione comunale per migliorare e incrementare l’arredo delle aree verdi di Matassino nel corso di questo 2023, alcune delle quali si concluderanno nei prossimi giorni. Tra quelle completate, c’è appunto la realizzazione della nuova zona fitness ai giardini di Matassino nell’area verde di via Nenni (tra via Pier Capponi e via De Gasperi): è composta di sette attrezzi dei quali due fissi e cinque dinamici, ognuno dei quali fornito di Qr code che tramite app consentirà all’utente di apprenderne il funzionamento, andando così a formare una vera e propria palestra a cielo aperto. Costo complessivo dell’opera 27mila euro. Sempre in quest’area verde verranno inoltre effettuate da inizio gennaio nuove piantagioni.

Quello dell’area fitness fa parte di una serie di interventi che stanno interessando dalla scorsa primavera Matassino per la manutenzione, l’incremento e, in generale, la riqualificazione del verde pubblico: interventi iniziati, appunto, già la scorsa primavera con la sostituzione di alcuni alberi ai giardini pubblici di via Alessandrini e alla Scuola Secondaria di Matassino.

A partire da questo autunno poi, sono stati realizzati ulteriori e importanti interventi di piantagione di nuovi alberi, oltre a quelli di manutenzione straordinaria. A novembre sono state sostituite le alberature di via Torquato Toti e di via Spartaco Lavagnini, a cui si è aggiunta la piantagione di nove nuovi alberi nel giardino della Scuola Primaria di Matassino. Ai Giardini Resco si sono invece svolte a dicembre alcune operazioni di manutenzione straordinaria del verde pubblico, come la potatura di alberature deperite nell’area cani e la potatura di rialzamento delle fronde delle alberature interne al giardino, nel parcheggio di via Resco e lungo via Nenni, oltre al posizionamento dell’area di caduta sotto l’altalena nell’area giochi. Si sono poi concluse le potature di rialzamento delle fronde dell’alberatura nel parcheggio di via Capponi e quelle di contenimento dell’alberata nell’area verde di via Pian dell’Isola e dell’alberata stradale in piazza Don Minzioni. Infine, sono previste per inizio gennaio le nuove piantagioni nel parcheggio di via Berlinguer, mentre verranno sostituite per deperimento quelle dei giardini di via Togliatti e via Nenni. In totale, al netto di tutte le operazioni elencate, su Matassino saranno piantate 60 alberature, di cui 33 nuove piantagioni, mentre 27 in sostituzione di piante morte o danneggiate per un costo di 37 mila euro, che aggiunti ai mille euro investiti nel posizionamento dell’area di caduta sotto l’altalena nell’area giochi di via Resco e ai 27mila per la realizzazione dell’area fitness, portano l’investimento complessivo dell’Amministrazione a 65mila euro.

“Queste azioni in corso nelle aree verdi di Matassino, per le quali ringrazio il nostro ufficio Ambiente, – commenta l’assessore all’Ambiente, Paolo Bianchini – fanno parte di un percorso mirato per mettere a disposizione della popolazione spazi e luoghi che migliorino davvero la qualità della vita dei cittadini. Un percorso su cui è necessario continuare a investire e che è sempre stato tra le priorità di questa Amministrazione. La nuova area fitness ne è la dimostrazione. Un’area dove presto sarà possibile praticare esercizi ‘da palestra’ all’aperto, in modo da vivere i nostri giardini come luogo di socializzazione e svago, ma anche di benessere, adatti sia agli adulti che ai più giovani”.

In alto l’intervista all’assessore all’ambiente Paolo Bianchini 

Articoli correlati