Cerca
Close this search box.

Inaugurato il primo fontanello di Publiacqua a San Giovanni Valdarno. Vadi: “presto ce ne saranno di nuovi”

Riproduci video

Inaugurato questa mattina in viale Giotto il primo fontanello, a servizio dei cittadini realizzato da Publiacqua, a San Giovanni Valdarno. Ad inaugurarlo sono intervenuti, tra gli altri, Valentina Vadi, sindaco del Comune di San Giovanni Valdarno, e Alessandro Mugelli di Publiacqua.
“A questo – commenta Valentina Vadi, sindaco del Comune di San Giovanni Valdarno – seguirà, nel 2024, l’istallazione, sempre con Publiacqua, di un nuovo fontanello anche nel quartiere Bani nella stessa ubicazione di quello precedente non più utilizzabile da tempo. Siamo partiti da questi due quartieri perché sono quelli in cui i fontanelli precedenti lavoravano di più ma siamo intenzionati a non fermarci a due, ma ad ottenere che anche il centro storico e il Ponte alle Forche ne siano dotati. Crediamo molto in questo servizio che, a prezzo davvero contenuto, consente ai cittadini di limitare l’uso della plastica ed avere acqua potabile buona per gli usi alimentari e domestici”.

Nel complesso dei 46 comuni dove Publiacqua gestisce il servizio, sono oggi installati 122 fontanelli che nel periodo dal 2017 al settembre 2023 hanno erogato 229 milioni di litri di acqua con un risparmio per l’ambiente di oltre 152 milioni di bottiglie di plastica da 1,5 litri non prodotte, trasportate e smaltite, e per le tasche delle famiglie del nostro territorio di oltre 48 milioni di euro dati dal mancato acquisto delle stesse bottiglie.
“Con questo primo fontanello sul territorio di San Giovanni Valdarno vogliamo invogliare ulteriormente i cittadini a utilizzare l’acqua pubblica, potabile e controllata, così da evitare l’utilizzo di bottiglie di plastica, nel pieno rispetto dell’ambiente – ha detto Nicola Perini, presidente di Publiacqua – Su questo tema Publiacqua è da sempre molto sensibile, e una corretta gestione della risorsa idrica fa parte di quel processo di transizione ecologica del quale la collettività, con il supporto delle aziende al suo servizio, deve essere un attore protagonista”.

Articoli correlati