Cerca
Close this search box.

Sopralluogo del sindaco di San Giovanni nei cantieri della città

In questi giorni il sindaco di San Giovanni Valentina Vadi, insieme ai tecnici comunali, ha effettuato un sopralluogo nei cantieri della città. Accolta dalle varie direzioni dei lavori, ha potuto verificare lo stato di avanzamento degli interventi. Prima tappa all’ex cinema teatro Bucci, il cui cantiere è stato riavviato a settembre. Proseguono le opere di demolizione interna propedeutici all’avvio delle nuove lavorazioni. L’investimento complessivo ammonta a 4.167.000 euro, un milione di euro in più rispetto a quanto preventivato. Un incremento dovuto all’aumento dei costi delle materie prime. Tra gli interventi previsti, il dimensionamento del palco, un ingresso riservato per gli artisti, uno schermo di proiezione policinale, avvolgibile a scomparsa. Insomma, l’edificio che si affaccia su corso Italia, sarà trasformato radicalmente, anche con nuovi pavimenti, impianti elettrici di ultima generazione, poltroncine, restyling del foyer, dei bagni e dei camerini. Senza dimenticare il recupero della bellissima scala monumentale. I lavori si dovrebbero concludere nella primavera del 2025. Il Bucci è chiuso dal 2015. E’ quindi un “parto” molto complesso.

Il sindaco ha poi visionato i lavori di ristrutturazione della sala della musica di piazza della Libertà. Sono stati completati il rifacimento della copertura e l’imbiancatura della facciata esterna. Gli interventi continuano al piano terra e al piano superiore secondo il capitolato dei lavori, che si concluderanno entro la primavera del prossimo anno. L’importo è di 270mila euro di cui 218mila finanziati dal Ministero della Cultura. Vadi si è poi recata in viale Gramsci, arteria al centro di una complessa opera di riqualificazione che ha provocato anche polemiche, soprattutto per l’abbattimento degli alberi, per alcuni ritardi e per la sicurezza degli studenti che si recano nei plessi scolastici della zona. Criticità avanzate anche in consiglio comunale sia dal movimento 5 Stelle che dai civici. Le opere, adesso, vanno avanti come da programma: sono stati completati gli interventi sul lato via Milano e via Trieste e le lavorazioni riprenderanno sul lato opposto. La fine del cantiere, probabilmente, ad inizio 2024. Ultimo step del sindaco alla ciclopista del Chianti del Ponte alle Foche. Il cantiere per la realizzazione del tratto sangiovannese è in fase di conclusione. Attualmente i lavori sono di fronte alla cantina sociale. Avrà una lunghezza totale, nel tratto urbano di San Giovanni, di 1495 metri di cui 965 metri da realizzare ex novo. La larghezza sarà di 2,50 metri per tutto il percorso ad eccezione di un breve tratto, circa 50 metri prima del passaggio a livello, dove, come consentito dalle norme, sarà di 2 metri.

Articoli correlati