Cerca
Close this search box.

Termosifoni a singhiozzo alla Rsa di Bucine. L’opposizione chiede chiarimenti

Il gruppo Alleanza per Bucine chiede delucidazioni sulla situazione climatica all’interno della Rsa del capoluogo, a seguito di una serie di segnalazioni che arrivano dai cittadini, dagli operatori e dai parenti degli ospiti. Si parla di un continuo verificarsi di malfunzionamenti all’impianto di riscaldamento dell’edificio; termosifoni ghiacci e acqua fredda nei sanitari.

“È inaccettabile che persone che versano in una situazione di fragilità fisica più o meno grave e che pagano rette salate per stare in una struttura che dovrebbe essere accogliente , si ritrovino continuamente a dover convivere con un impianto che fa acqua da tutte le parti – ha tuonato il gruppo di minoranza – Ora basta; chiediamo con forza che venga immediatamente risolto il problema, e lo faremo presente anche nella prossima seduta del Consiglio Comunale che si terrà subito dopo il Natale. Che l’amministrazione Benini faccia acqua da tutte le parti, lo hanno capito anche i muri ormai e lo sanno bene anche i consiglieri di maggioranza ed il Partito Democratico di Bucine; ma che in Rsa si debba stare al freddo e con l’impossibilità di farsi un bagno caldo è inaccettabile, sia per le persone che ci vivono che per i loro cari”.

Articoli correlati