Cerca
Close this search box.

Oltre il Gioco: Quando il Divertimento Vince sul Guadagno

In un momento storico così peculiare, la ricerca di SWG e IT, che è stata presentata il 17 Aprile in occasione dell’evento “Giocare da grandi. Gioco pubblico e altre forme di intrattenimento”, rivela un dato interessante. Gli italiani sono propensi a giocare più per l’obiettivo di divertirsi che per accaparrarsi denaro. Le abitudini tracciate dall’Indagine SWG-IT che, ricordiamo, è stata eseguita su un campione di 600 giocatori, ha evidenziato in primis che gli italiani non hanno del tutto abbandonato il gioco fisico. Quello online, però, ha un’attrattiva maggiore, perché conquista l’interesse del 63% dei giocatori, che pur alternano all’esperienza virtuale quella fisica.

Apprendiamo che ogni mese la spesa media è di 114,4 euro con una vincita che supera i 79,26 euro. Emerge poi che sono proprio i giocatori che vincono cifre piccole a tentare la fortuna in modo abitudinario. È cioè il fatto stesso di aver vinto a creare un elemento di fidelizzazione e non l’importanza della cifra in sé. Al contrario di ciò che si pensa, peraltro, sarebbero gli italiani che spendono di più ad avere maggiore consapevolezza dei rischi ai quali vanno incontro.

Da altri dati si deduce invece che i giocatori delle famiglie in cui le uscite sono maggiori delle entrate sono circa il 26%. La media nazionale al riguardo sarebbe, invece, più pessimista perché riporta questo dato al 37%. A ciò si aggiunge che l’88% degli intervistati afferma di essersi divertito. È questo il segno che l’input principale che spinge al gioco è legato soprattutto alla ricerca di svago. Più del 50% degli intervistati ammette inoltre di giocare una volta al mese alla lotteria con estrazione istantanea.

Sul web, ritroviamo poi il riflesso delle passioni che gli italiani esprimono nella realtà fisica. E allora se il gioco con le carte è tra i più apprezzati quando ci si incontra con gli amici, anche online è alto l’interesse per questa tipologia, in primis il blackjack , giocabile in svariate versioni. In sintesi, il dato più rilevante, forse proprio perché inaspettato, resta lo spirito con il quale gli italiani si avvicinano al gioco, a prescindere dalla modalità in cui è erogato. Tra i soldi e il divertimento, questa volta è il secondo ad avere la meglio.

Articoli correlati