Cerca
Close this search box.

Bruciavano rifiuti su un terreno sopra Reggello. Colti sul fatto e denunciati

Sono stati sorpresi mentre bruciavano un cumulo di rifiuti su un terreno in località San Siro, sopra Reggello. I successivi riscontri hanno consentito di appurare che il terreno era adibito a rimessaggio di materiale, mezzi e attrezzi edile riconducibili ad una ditta che effettuava una gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi. Questo quanto hanno scoperto i Carabinieri della Forestale di Reggello, che martedì scorso, a seguito di attività delegata dalla Procura della Repubblica di Firenze, si sono portati sul posto insieme ai colleghi dell’Arma. L’abbruciamento era in corso e il fumo era ben visibile. Sono stati quindi chiamati i i vigili del fuoco che hanno provveduto allo spegnimento.
Considerato lo stato dei luoghi e accertato che il fenomeno di abbandono e abbruciamento si ripeteva nel tempo, le forze dell’ordine hanno provveduto ad effettuare un sequestro preventivo e probatorio dell’intero terreno con tutto il materiale ed i mezzi presenti. L’appezzamento, in base alle risultanze, era adibito a rimessaggio di materiale, mezzi e attrezzi edile riconducibili ad una ditta che effettuava una gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, non risultando iscritta all’albo nazionale gestori ambientali. Tre persone sono state quindi denunciate. Il capo d’accusa è attività di gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi. E’ in corso un’attività di accertamento circa la dubbia provenienza di una notevole quantità di materiali e attrezzi per lavori edili e agricoli rinvenuti all’interno dell’area.

Articoli correlati