Cerca
Close this search box.

È morto il professor Elio Barbuti, socio fondatore del Club Alpino Italiano del Valdarno Superiore

È stato socio fondatore del Club Alpino italiano del Valdarno il professor Elio Barbuti, montevarchino, che ha lasciato la vita terrena in queste ore. La sua morte ha provocato profondo cordoglio in città, anche per il suo passato da docente e per la sua appartenenza politica al movimento Avanti Montevarchi, che lo ha voluto ricordare. “Sei stato vicino al nostro gruppo e anche quando la malattia ti teneva forzatamente lontano ci hai incoraggiato – ha scritto in un post il movimento – Per molti nostri aderenti sei stato un carissimo amico e un compagno di viaggio in un appartenenza ed in un’esperienza politica di lunga data. Ci mancheranno le tue riflessioni e il tuo acume, come ci mancherà vedere il tuo sorriso accompagnato da un modo di vestire estivo molto particolare…” Bellissimo poi il ricordo del Cai. “Appassionato divulgatore e curioso escursionista, il prof non è più con noi, è andato a navigare nelle sue stelle, nei suoi pianeti, in quel cielo infinito che lui spesso scrutava nelle nostre escursioni – ha ricordato l’associazione – A noi rimane il ricordo e il piacere di averlo conosciuto e di essergli stati amici. Il Club Alpino italiano ha poi affidato ad un testo di Vannetto Vannini e ad una foto di Laila Pausa l’omaggio al professore. “Amico di tutti e compagno caro in decine di escursioni, soprattutto il martedì, era una persona riservata, educata, alla mano, al quale piaceva vivere pienamente la natura che andavamo a ricercare e di cui lui, laureato in Scienze Naturali, ne conosceva tutti i segreti – ha ricordato Vannini – Ricordo bene quando venne a segnarsi al CAI nel 1987 nella vecchia sede di Piazza Umberto I a Montevarchi e a noi fece molto piacere, perché essendo all’inizio dell’avventura, pensammo che se la nostra iniziativa era stata apprezzata da una persona così colta, significava che avevamo imboccato la strada giusta”.

Articoli correlati