Cerca
Close this search box.

Incidente in A1. Chiuso il tratto tra Valdarno e Arezzo. Caos anche nella viabilità ordinaria

Riproduci video

Giornata infernale oggi sulla A1 Milano-Napoli, tra Valdarno e Arezzo. A seguito di un incidente che si è verificato alle 15,45 al km 357, è stata disposta la chiusura del tratto in entrambe le direzioni e il provvedimento ha provocato il caos.  Tutto è accaduto quando un mezzo pesante ha preso fuoco. Sul posto i vigili del fuoco del distaccamento di Montevarchi. Il camion era adibito al trasporto di generi alimentari e si è ribaltato andando a bloccare completamente l’intera corsia. Il conducente, illeso, è uscito in autonomia prima che il tir prendesse fuoco. I Vigili del fuoco hanno provveduto ad estinguere l’incendio che ha coinvolto sia il trattore stradale che il rimorchio. Sul posto  3 automezzi e 9 unità dei pompieri, oltre che personale della Polizia Stradale e di Autostrade per l’Italia. Alle 18:30 erano ancora in corso le operazioni di spegnimento, che si sono concluse poco dopo. Nel frattempo code fino a 16 chilometri nel tratto valdarnese e forti rallentamenti anche al casello Valdarno, dove molti sono usciti per percorrere la viabilità ordinaria, andata a sua volta in tilt.

 

 

Con le auto bloccate, si è provveduto anche alla distribuzione dell’acqua agli utenti in coda. Alle 20 si registravano, tra Incisa e Arezzo verso Roma,  14 km di coda per il ripristino dell’ incidente, con il traffico a defluire su una corsia in deviazione. Per lunghe percorrenze e per chi viaggia verso la capitale, Autostrade per l’Italia ha consigliato di uscire a Firenze Impruneta, percorrere il raccordo Siena-Bettolle SS326 e rientrare in autostrada a Valdichiana. Code anche in direzione di Firenze tra Monte San Savino e Arezzo. A monitorare la situazione  il personale di Autostrade per l’Italia.

La chiusura dell’Autostrada ha provocato enormi problemi anche alla viabilità ordinaria del Valdarno, con lunghe code nell’area tra Terranuova, Levane e Montevarchi e automobilisti costretti a trovare percorsi alternativi per raggiungere le loro destinazioni.

 

Articoli correlati