Cerca
Close this search box.

Valdarno: controlli del territorio. Denunce per spaccio, furto, truffa e atti persecutori

Controlli del territorio e fioccano le denunce in Valdarno.
I Carabinieri di Montevarchi hanno deferito in stato di libertà un badante originario di Frosinone di 58 anni per furto aggravato. L’uomo aveva rubato la Fiat Punto dell’anziana donna che accudiva ed è stato rintracciato a fine gennaio dagli agenti della Sottosezione di Polizia Stradale di “Imperia Ovest” dopo un incidente stradale avvenuto nella cittadina ligure.
Due i valdarnesi denunciati per spaccio di droga. Sono un quarantottenne e un quarantaquattrenne fermati dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di San Giovanni e di Levane mentre erano alla guida delle loro autovetture. Il primo è stato trovato con una sigaretta artigianale contenente marijuana e in casa aveva altri 60 grammi di “erba”, il materiale per il confezionamento delle dosi e un bilancino di precisione; il secondo nascondeva 9 grammi di hashish sotto il tappetino della vettura e nel corso della perquisizione domiciliare gli uomini dell’Arma levanesi hanno trovato, all’interno della sua camera, altri 25 grammi della stessa sostanza.
I militari della Stazione di Bucine, invece, hanno denunciato per truffa un quarantaseienne della provincia di Latina che aveva messo in vendita un’autovettura “Land Rover Defender” sul sito di annunci “subito.it” e si era fatto accreditare da un valdambrino sulla sua carta “postepay” una caparra di 300 euro per poi sparire nel nulla.
I Carabinieri di Castelfranco di Sopra, infine, hanno deferito in stato di libertà per atti persecutori una valdarnese di 46 anni che si era accanita contro donna di 53 anni della zona.

Articoli correlati