Cerca
Close this search box.

Rinasce l’area ex Mobilextra di Vacchereccia. Si insedierà un’azienda del lusso grazie ad un imprenditore che sposterà la sua attività da Figline Incisa

Nuovi posti di lavori all’interno del territorio comunale di Cavriglia. A dar vita a tutto questo sarà la Barchielli Srl, società che ha acquistato l’ex stabilimento della Mobilextra di Vacchereccia ormai in disuso da tantissimi anni e che sposterà la propria attività da Figline in un’area di ben 6 mila metri quadrati per rispondere, così, alle esigenze del mercato del lusso. Produce, infatti, borse per griffe molto importanti e conta per il momento circa 60 addetti ai quali, queste le previsioni, dovrebbero aggiungersene altri 30 proprio per andare a implementare la forza lavoro.

 

 

La fabbrica che per anni ha ospitato la produzione di camerette e arredamenti per la casa versava in condizioni critiche, abbandonata alla sua fine e con alcune coperture in eternit più volte oggetto di molte polemiche anche e soprattutto di chi, a due passi, ci vive. Ma a breve risorgerà dalle sue ceneri. A capo dell’azienda che si sposterà nel Valdarno aretino c’è il giovane imprenditore Gianluca Barchielli, che ha creduto fortemente in questo grande passo professionale, nell’acquisto dello stabilimento, per dare vita ad una nuova era di cui non si conosce con esattezza l’inizio ma che, stando alle previsioni, dovrebbe vedere la luce entro la fine del 2024. Non è d’altronde uno scherzo spostare il tutto, seppur di pochi chilometri. L’obiettivo è di farlo nel minor tempo possibile anche per andare a trovare nuovi addetti che partecipino alla crescita dell’azienda in un territorio come quello valdarnese che, da anni ormai, lo si può inquadrare come una piccola capitale del mondo delle grandi griffe.

Soddisfazione per la nascita di questo sito produttivo è stata espressa dal primo cittadino neo rieletto Leonardo Degl’Innocenti o Sanni, che ha parlato dell’importanza che può rivestire questo nuovo arrivo non solo nel territorio da lui amministrato, ma anche per l’intero comprensorio valdarnese: «La cosa che più gratifica in tutta questa operazione – ha affermato il sindaco – è che Gianluca Barchielli ha scelto Cavriglia non a caso, ma proprio perché, per sua stessa ammissione, è rimasto particola colpito. Per noi è un grosso vanto, peraltro in previsione potrebbero esserci anche ulteriori assunzioni e questo impreziosisce ancora di più questo progetto che coinvolgerà non solo il territorio da me amministrato ma tutto il Valdarno».

Per giunta, a pochi chilometri di distanza, sempre a Cavriglia, sulla Chiantigiana, riprenderà vita anche l’ex stabilimento della Sige, che ospiterà un’azienda che produce idropulitrici e golf car, i mezzi a quattro ruote utilizzati sui campi da golf. Anch’essa si sposterà da Figline Incisa con circa 20 addetti.

Articoli correlati