Cerca
Close this search box.

Acque agitate nel Pd di Castelfranco Piandiscò. Polemiche nei confronti dei consiglieri Vecchi e Rossi

Il Partito Democratico di Castelfranco Piandiscò ha chiesto ufficialmente ai livelli dirigenziali superiori esprimersi su quanto sta accadendo all’interno del Consiglio Comunale, con i due iscritti Gian Carlo Vecchi e Michele Rossi, che alcuni mesi fa hanno costituito un gruppo consiliare autonomo. Nello specifico, si chiede di determinare con chiarezza le norme e regole che animano il partito, coerentemente con quanto espresso dal regolamento regionale e ribadito più volte in assemblee dal Segretario Provinciale Francesco Ruscelli sull’”impossibilità della coesistenza di due gruppi consiliari autonomi dello stesso partito in seno al parlamentino cittadino. “Abbiamo appreso ormai dal alcuni mesi, dalla stampa, la notizia che è stato creato in consiglio comunale il gruppo “Democratici per il Comune di Castelfranco Piandiscò” composto da due consiglieri già eletti col Pd. Tutto ciò senza nessuna comunicazione preventiva al segretario e alla segreteria comunale. Questa comunicazione risulta scorretta e non in linea con i principi che animano il nostro agire – ha spiegato il Partito Democratico di Castelfranco Piandiscò – Questa decisione unilaterale di Vecchi e Rossi segna nei fatti anche un’autoesclusione unilaterale da parte dei consiglieri, che si sono collocati come forza antagonista di questa amministrazione, anche tramite un voto contrario, contro diversi provvedimenti strategici nei mesi successivi, fino ad oggi”.
“Ora è tempo di fare chiarezza con tutti i nostri elettori, iscritti e simpatizzanti – ha aggiunto – Il Partito Democratico, che supporta l’amministrazione, non consente chiaramente che iscritti del proprio partito possano stare contemporaneamente in maggioranza e all’opposizione, e ciò nonostante ha dato tempo, ha favorito il dialogo e ha richiamato più volte i consiglieri ad un atteggiamento diverso, con il rammarico di constatare presto in loro un metodo troppo egocentrico di fare politica, localista e poco costruttivo, con atteggiamenti non conciliabili per il nostro gruppo di maggioranza consiliare che sosteniamo. Noi, per mezzo del segretario, abbiamo sempre teso sempre la mano e lasciato sempre la porta aperta al dialogo, ma nonostante le richieste di ripensamento e di cambio di atteggiamento, oggi prendiamo definitivamente atto di questa scelta, sottoponendola ufficialmente ai livelli dirigenziali superiori”.
Il Partito Democratico di Castelfranco Piandiscò ha quindi augurato buon lavoro “ai due nuovi consiglieri di opposizione che si sono auto-esclusi, auspicando che il dialogo in seno al consiglio comunale resti positivo tra la maggioranza e tutte le opposizioni, e ribadendo che il sostegno critico del Pd all’amministrazione non mancherà, come non mancheranno tutte le sottolineature di necessità e attenzioni che si rendono necessarie occorre avere maggiormente nei confronti di tutti i cittadini, specie per coloro che più risentono
dell’attuale situazione socio-economica. In tale circostanza è bene ribadire anche una maggiore cura del territorio”.

Articoli correlati

Notice: ob_end_flush(): Failed to send buffer of zlib output compression (1) in /home/valdarno24/public_html/wp-includes/functions.php on line 5420

Notice: ob_end_flush(): Failed to send buffer of zlib output compression (1) in /home/valdarno24/public_html/wp-includes/functions.php on line 5420

Notice: ob_end_flush(): Failed to send buffer of zlib output compression (1) in /home/valdarno24/public_html/wp-content/plugins/iubenda-cookie-law-solution/iubenda_cookie_solution.php on line 813