Cerca
Close this search box.

Bufera politica a Bucine. Benini potrebbe correre con una propria lista. Il Pd candida Paolo Nannini?

Non bastava Terranuova. In Valdarno anche a Bucine c’è un clima politico all’interno del Partito Democratico a dir poco infuocato. In base alle ultime indiscrezioni si sarebbe infatti consumato un divorzio tra il Pd e l’attuale primo cittadino Nicola Benini, che si presentò cinque anni fa. Il partito di maggioranza avrebbe infatti deciso di non candidarlo alle prossime elezioni amministrative e Benini avrebbe deciso di presentarsi comunque al voto, lanciando una propria lista. Di contro, il Pd starebbe pensando, per la candidatura, a Paolo Nannini, esponente di spicco della politica valdarnese, insegnante in pensione, ex sindaco proprio del comune della Val d’Ambra ed ex presidente di Nuove Acque. Al momento si tratta di indiscrezioni e non ci sono passi ufficiali, quel che è certo è che la situazione all’interno della maggioranza che governa Bucine è davvero ingarbugliata.

Alle ultime amministrative del 2019 Nicola Benini si presentò con la lista di centro sinistra e conquistò 3.491 voti, pari al 65,71%. Il suo competitor Andrea Tata, centro destra, si fermò a 1.822, pari al 34,29%.

Articoli correlati