Cerca
Close this search box.

Cavriglia. ” L’ Urlo della Memoria” in ricordo degli eccidi del luglio 1944

La comunità cavrigliese si appresta a celebrare il ricordo delle vittime degli eccidi nazifascisti perpetrati nel comune tra il 4 e l’11 luglio 1944.La serie dei terribili massacri messi in atto dall’Unità Hermann Goering della Wehrmacht colpirono Castelnuovo dei Sabbioni, Meleto Valdarno, San Martino, Massa Sabbioni e Le Matole. l programma si aprirà la mattina del 4 luglio con la Messa delle 8.30 che verrà celebrata presso la Chiesa di San Donato a Castelnuovo dei Sabbioni. Le celebrazioni solenni proseguiranno alle 17.00 sempre con la Messa presso il Sacrario ai Caduti di Meleto Valdarno, celebrata da S.E. Mons. Stefano Manetti, Vescovo di Fiesole. Dopo la cerimonia religiosa, interverranno il Primo Cittadino di Cavriglia Leonardo Degl’Innocenti o Sanni e Don Luigi Verdi della Comunità di Romena.In serata, presso la terrazza del Museo Mine nell’Antico Borgo di Castelnuovo d’Avane, alle 21.00, è prevista la cerimonia di consegna delle Costituzioni ai diciottenni.A seguire, in collaborazione con il Festival Orientoccidente di Materiali Sonori, la medesima terrazza sarà lo scenario del concerto  “L’Urlo della Memoria” di Giacomo Rossetti. L’ultimo atto è poi previsto lunedì 11 luglio alle 10.00 con la Santa Messa presso il cippo dei caduti a Le Matole. “La Memoria è tra le basi dei valori della Comunità di Cavriglia.”– ha affermato il Sindaco Leonardo Degl’Innocenti o Sanni -”Non rinunceremo mai a ricordare coloro che persero la vita per la barbarie nazifascista che azzerò la popolazione maschile di questi luoghi. Siamo pronti, come ogni anno, ad onorare i nostri morti e come sempre vogliamo trasmettere alle nuove generazioni il forte significato di quel periodo. Raccontiamo ai giovani cosa è accaduto, perchè domani toccherà a loro svolgere il ruolo dei narratori”

Sentiamo l’assessore di Cavriglia Thomas Stagi e Giampiero Bigazzi di Materiali Sonori

Articoli correlati