Cerca
Close this search box.

80 anni dalle stragi nazifasciste di Cavriglia. Tante iniziative nel corso del 2024. Sarà inaugurata anche la Casa della Memoria a Castelnuovo d’Avane

Riproduci video

Cavriglia celebra quest’anno una ricorrenza molto importante: gli 80 anni dalle stragi nazifasciste che insanguinarono il territorio. Era il mese di luglio del 1944 quando 192 civili inermi furono massacrati dalle truppe nazifasciste in ritirata. E’ il quarto eccidio in Italia per numero di vittime. Sono stati presentati stamani una serie di eventi che si protrarranno tutto l’anno, tra cui la “Passeggiata della Memoria”, un “Viaggio della Memoria” ad Auschwitz, la quarta edizione del Simposio Internazionale di Scultura Monumentale, in agenda dal 23 aprile al 12 maggio, che sarà dedicato agli eccidi e alle loro vittime innocenti, l’inaugurazione del “Sentiero della Memoria” e del rinnovato Monumento ai Caduti di Meleto Valdarno, il taglio del nastro della “Casa della Memoria” di Castelnuovo d’Avane, prevista per l’autunno-inverno 2024. “Un progetto, questo, fondamentale – ha detto il vice sindaco Filippo Boni – a cui l’amministrazione comunale sta lavorando da molto tempo e che permetterà di conoscere, in un museo dedicato, la storia degli eccidi e della Resistenza nel nostro territorio”. A settembre sarà infine presentato un fumetto sulla strage di Meleto.

Gli eventi sono stati presentati questa mattina in municipio dal vice sindaco Boni, da Pio Secciani, presidente dell’associazione “Meleto vuole ricordare” e da Michele Del Giudice, presidente della Cooperativa 4 Luglio (interviste in alto). Come è stato ricordato, le iniziative che si svolgeranno nel corso di tutto l’anno nell’intero territorio per commemorare questo importante appuntamento e per far sì che le nuove generazioni sappiano ed acquisiscano consapevolezza piena che la guerra è orrore, solo un’infinita montagna di orrore.

Articoli correlati