Cerca
Close this search box.

Il Gruppo Teatrale Sangiovannese chiude la stagione a Cavriglia

Si conclude domani sera la lunghissima stagione al Teatro Comunale di Cavriglia. Da ottobre scorso si sono succedute quattro rassegne: da Materiali In Scena alla programmazione della Fondazione Toscana Spettacolo, dai quattro appuntamenti di teatro civile e storico “Possa la mia vita servire” all’Urgenza del Teatro” dedicata alle compagnie amatoriali del territorio. Diciannove spettacoli (fra cui alcune produzioni originali) accolti con successo dal numeroso pubblico. Una realtà in crescita voluta dall’assessore alla cultura Filippo Boni in collaborazione con la direzione artistica di Giampiero Bigazzi della Materiali Sonori e con FTS.

 

 

La conclusione spetta al Gruppo Teatrale Sangiovannese, la più longeva compagnia valdarnese di teatro in vernacolo fondata molti anni fa da Alfredo Mariotti, che presenta “Un cappello pieno di bugie”, commedia “brillantissima in tre atti” di Antonella Zucchini. Siamo negli anni Cinquanta e il protagonista si chiama Igino Biancalani, rappresentante di cappelli e farfallone incallito, si trova in una situazione a dir poco complicata. Come riuscirà a districarsi tra la moglie Giuditta e “l’altra” con cui conduce una doppia vita? Forse nascondendosi dietro un cappello… pieno di bugie! La regia è di Lorenzo Castelli e in scena ci sono Luciano Mori, Franca Bernardoni, Giovanni Nannini, Caterina Ciambellini, Giuliana Credenti, Armando Mini, Fulvia Butteri, Cristina Arrigucci, Matteo Turchi, Fabio Guerri, Patrizia Clemente. Suggeritore: Gli altri collaboratori della compagnia sono Donatella Magnelli (suggeritore). Piero Mini (luci e suoni), Patrizia Clemente Aiutante scena e trucco).

Articoli correlati