Cerca
Close this search box.

“Memorie di un luogo: riflessioni naturali su Castelnuovo dei Sabbioni”. Mostra al Museo Mine

Sabato 22 giugno alle 18 sarà inaugurata, all’Auditorium del Museo “Mine” di Cavriglia, la mostra “Memorie di un luogo: riflessioni naturali su Castelnuovo dei Sabbioni”, a cura di Ora Art Project. L’esposizione è una personale di Elisa Pietracito, giovane artista originaria Di Borgo San Lorenzo. Il Museo e il borgo fantasma che lo circonda si trasformano in un palcoscenico dove le memorie naturali prendono vita. Tra le rovine, che raccontano una complessa storia ormai fusa con la natura, piante rampicanti spontanee, come edera e rovi, modulano il paesaggio, trasformando la distruzione in rinascita. L’esposizione parte da questo aspetto, invitando i visitatori e la comunità locale a esplorare le relazioni complesse tra uomo e ambiente: per Elisa Pietracito, infatti, la flora selvatica diventa guida mutevole attraverso le epoche, testimone silente della vita persistente nelle mura antiche. I suoi lavori fondono materiali artificiali ed organici, richiamando i temi del museo di disfacimento e mutamento, attingendo dai materiali della cittadina abbandonata.

 

Elisa Pietracito nasce il 14 gennaio 1998 a Borgo San Lorenzo, nella valle del Mugello, dove attualmente vive tra il paese natale e Firenze. Dopo il liceo artistico prosegue gli studi laureandosi nel 2020 con 110 e lode in Decorazione e nel 2023 con 110 e lode in Nuovi Linguaggi Espressivi presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze. È molto attiva nel territorio toscano, con molteplici progetti con istituzioni artistiche come Estuario Project Space, MAD Murate Art District, e Palazzo Strozzi. Ha partecipato a numerose manifestazioni e festival nazionali e internazionali, incluse residenze artistiche in Slovenia, Italia e Francia. La sua esperienza comprende anche il coinvolgimento come tutor artistico in progetti pubblici, dimostrando un impegno attivo nella comunità artistica locale.

Articoli correlati