Cerca
Close this search box.

Figline Incisa. Annuncio di Buoncompagni. “Non faremo nessun apparentamento”. Poi attacca il Pd. “Non vogliono governare, ma vincere a tutti i costi”

Le liste che appoggiano Enrico Buoncompagni a Figline e Incisa non faranno nessun apparentamento in vista del ballottaggio di domenica e lunedì prossimi. Lo ha annunciato lo stesso candidato a sindaco. “Non abbiamo intrapreso questo percorso, come invece altri hanno fatto, per trovare un posto dove accomodarsi – ha detto Buoncompagni- La politica deve tornare ad essere credibile verso gli elettori ed a rispettare ciò che racconta in campagna elettorale: per questo la scelta che oggi sono chiamato a fare è necessariamente nel rispetto di tutti coloro che hanno creduto e continueranno a credere nel nostro progetto. Tuttavia, come leader della terza forza politica di queste elezioni amministrative, sento il dovere di ribadire il mio pensiero”, ha aggiunto il candidato a sindaco.

 

 

“La mia valutazione sul PD di Figline e Incisa rimane la stessa. Questo centro sinistra dimostra immobilismo e distacco dai problemi veri dei territori – ha sottolineato – Il loro obiettivo non è governare, ma soltanto quello di vincere. A tutti i costi. In alcuni seggi elettorali si sono verificati episodi, di cui sono stati protagonisti i loro rappresentanti, poco degni di essere attribuiti a chi si propone di amministrare un territorio. Hanno messo insieme una coalizione che abbraccia principi ed ideali spesso opposti, ma soprattutto senza presentare un programma ai cittadini. Quindi il punto è che non c’è un’idea per Figline e Incisa, ma solo un tentativo rocambolesco di stare insieme per vincere, a costo di non governare”.

“Ritengo altresì che bollare la destra come neofascista sia solo un modo semplicistico della sinistra per non parlare dei veri temi della città che storicamente il PD ha lasciato irrisolti: infrastrutture e sanità  in primo luogo – ha proseguito Buoncompagni – Noi abbiamo sempre guardato al merito delle cose, senza pregiudizi ideologici, considerando solo ciò di cui ha bisogno il nostro territorio. E continueremo a farlo. Il nostro compito adesso sarà quello di portare a chi governerà la nostra città i bisogni e le istanze della comunità. Faremo un’opposizione decisa e ferma sempre con lo scopo di tenere i cittadini al centro dell’azione politica e ci dedicheremo a costruire un grande movimento civico che vuole dare risposte ai cittadini e non trovare nella politica un posto di lavoro”, ha concluso il candidato a sindaco.

Articoli correlati