Cerca
Close this search box.

Pittori e Simoni sull’incontro con i pendolari a Figline. “Si avvicinano le elezioni e riparte il gioco Facite Ammuina”

Si torna a parlare dell’assemblea che si è tenuta venerdì scorso a Figline con i pendolari, per discutere dei disagi cui quotidianamente devono far fronte i viaggiatori del Valdarno. A prendere posizione, questa volta, Silvio Pittori, del gruppo misto in consiglio comunale e Cristina Simoni, della omonima lista civica. I due esponenti dell’opposizione hanno parlato di “duplicazione di ruoli del Partito Democratico, apparentemente di lotta ma in realtà di governo”. “Persino sul tema, di assoluta serietà, delle difficoltà causate da disfunzioni delle Ferrovie ai cosiddetti pendolari – hanno detto – notiamo, da un lato, la giunta comunale che con l’approssimarsi delle elezioni simula una netta contrapposizione ai compagni di partito che siedono in Regione e la capacità di incidere sulle scelte regionali, di fatto sempre supinamente accettate, dissimulando in questo modo quella assenza di peso specifico di natura politica che caratterizza l’amministrazione di Figline Incisa su ogni tema di rilievo per la nostra comunità”.

“Dall’altro – hanno aggiunto Simoni e Pittori – c’è una Regione che avalla l’idea di un depotenziamento della tratta ferroviaria a danno dei cittadini. Assisteremo quindi, da adesso a giugno, come per il nostro ospedale Serristori, a prese di posizione apparentemente salde, incapaci però di portare conseguenze favorevoli per i cittadini, in quanto destinate ad infrangersi sulle scelte regionali provenienti comunque dallo stesso partito cui è legata strettamente la giunta comunale. Insomma si avvicinano le elezioni e riparte il gioco del “FACITE ammuina”. Ad ogni buon conto ringraziamo il Comitato “pendolari Valdarno” per l’impegno profuso sul tema”.

Articoli correlati