Cerca
Close this search box.

Ponte del Matassino,il PD accusa Pittori e Buoncompagni. “Sciacallaggio politico, i lavori di urgenza erano stati richiesti dalla sindaca Mugnai e dalla sua Amministrazione”

“Non consentiremo sciacallagi da campagna elettorale”: inizia così un comunicato dell’Unione Comunale PD di Figline e Incisa e inerente il tema del ponte al Matassino. Il PD accusa i due candidati Pittori e Buoncompagni di giocare sulle paure dei cittadini . “Con stupore leggiamo i commenti dei due candidati – si legge nella nota del Partito Democratico- che fanno presupporre un pericolo imminente per il ponte del Matassino tentando di creare panico e allarmismo per accaparrarsi quel voto in più!”

“Troviamo scandaloso che, avendo pure rappresentanti dei partiti che li sostengono (Lega, FdI, Forza Italia il primo e Italia Viva il secondo), fingano di non sapere perché il Consiglio della Città Metropolitana ha approvato, all’unamità, la delibera n. 68 del 22/05/2024 che riconosce € 895.000 per lavori di urgenza sul ponte del Matassino. Questa era una chiara ed espressa richiesta della Sindaca Mugnai e della sua Amministrazione. Quella di redigere il progetto esecutivo e trovare subito le risorse per procedere ai lavori di riqualificazione e adeguamento alle nuove norme vigenti per rimettere l’opera nella sua piena operatività (togliendo il divieto per i mezzi superiori a 26 tonnellate) entro il 2026. Questo è quanto ha fatto la Città Metropolitana!! Utilizzare questi metodi, a 3 giorni dalle elezioni, per noi è solo sintomo di grande insicurezza dei due candidati- recita ancora la nota del Partito Democratico- . Per Pittori è sposare in pieno i metodi della paura e della repressione utilizzati dalla destra nazionale. Per Buoncompagni è quello di tentare di presentarsi come un cavaliere bianco dopo essere stato per ben 4 anni primo responsabile dei lavori pubblici .Noi a questi modi di far campagna elettorale non ci stiamo!”

Articoli correlati