Cerca
Close this search box.

Figline Incisa. La sindaca Mugnai incontra le associazioni culturali: “Pronti quando ci sarà la ripartenza”

Un incontro, a distanza, tra la sindaca di Figline Incisa Giulia Mugnai e le associazioni del territorio per fare il punto della situazione e ricordare che, quando la situazione sanitaria lo consentirà, la macchina organizzativa degli eventi è pronta a rimettersi in moto. La videoconferenza si è tenuta la settimana scorsa e nell’occasione sono state presentate la programmazione dei progetti, le manifestazioni culturali e le iniziative del 2021, che si terranno solo se l’evoluzione epidemiologica lo consentirà. L’obiettivo è stato quello di coinvolgere, in maniera partecipativa e facendo rete, le associazioni culturali del territorio.
“Un modo per tornare a incontrarci, seppur a distanza, e dare un segnale di speranza per la ripartenza e per la ripresa delle occasioni di socialità per le quali noi siamo già pronti – ha detto la sindaca -. Sono tante, infatti, le progettualità (manifestazioni, mostre, festival) alle quali l’ufficio Cultura e Marketing del territorio sta lavorando da mesi, per offrire una programmazione di iniziative gratuite e adatte a tutte le fasce d’età”.
Tra questi eventi offline figurano, per esempio, una mostra d’arte sui recuperi artistici effettuati dal Comune dal 1980 ad oggi e il Festival della Cultura digitale, entrambi in programma per il prossimo autunno, oltre ad un progetto fotografico sui luoghi e sui personaggi del territorio, a cura del collettivo fotografico Terra Project, noto sulla scena internazionale per la sua attività fotogiornalistica e per aver ricevuto prestigiosi premi. Riguardo invece alle iniziative online, la prossima si terrà il 25 marzo per celebrare il Dantedì, la Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, in occasione della quale alcune realtà locali sono state coinvolte durante la lettura del XXXIV canto dell’Inferno dantesco.
“L’incontro, inoltre, è stata un’occasione per ascoltare i progetti e le proposte a cui anche le associazioni culturali stanno lavorando, in autonomia, e per proporre loro una più stretta collaborazione sia nei confronti del Comune sia facendo rete tra di loro – ha concluso Giulia Mugnai -. Un’idea che le associazioni hanno accolto positivamente e che si concretizzerà anche grazie alla Consulta delle associazioni culturali, di cui abbiamo approvato l’apposito Regolamento nell’ultimo Consiglio comunale. Si tratta di un tavolo permanente di dialogo, ascolto e confronto, che sarà utile per confrontarci e incontrarci a cadenza fissa con queste associazioni e promuoverne la partecipazione attiva”.

Articoli correlati