Cerca
Close this search box.

Illuminazione pubblica: via ai lavori a Pergine e Pieve a Presciano

Prenderà il via da Pergine e Pieve a Presciano il progetto di efficientamento dell’illuminazione pubblica nel territorio del Comune unico. E’ il primo step di un piano complessivo che sarà realizzato a stralci e prevede opere di ammodernamento e adeguamento tecnico dell’intera rete. Un maxi intervento indispensabile per sostituire le armature stradali in alcune vie, con la contestuale installazione di nuove linee elettriche, e i lampioni in aree verdi e parchi pubblici, oltre ad adeguare alla normativa i quadri elettrici di alimentazione.
A Pergine i lavori si concentreranno sugli impianti alimentati dal quadro elettrico di protezione della cabina Enel di via Case Nuove, del centro storico del paese, delle vie del Bagno e del Canneto fino al cimitero. Contestualmente si interverrà nella zona dei giardinetti compresi tra le vie Querceto e Vallelunga.
A Pieve a Presciano, invece, il remake riguarderà gli apparecchi stradali di via Salimbeni, quelli d’arredo di via Ghiacciaia e dei giardini di piazza Serristori con la sostituzione dell’attuale quadro elettrico all’incrocio tra le vie Ghiacciaia e Salimbeni.
“Uno degli obiettivi a breve termine del nostro mandato amministrativo – ha spiegato il sindaco Simona Neri – è di attuare interventi volti a garantire le condizioni di sicurezza del territorio: questi passano senz’altro dall’efficientamento dell’illuminazione pubblica e dall’adeguamento degli impianti esistenti al fine di modernizzare le infrastrutture, migliorare la visibilità degli spazi assicurando l’ottimizzazione del rapporto costi-benefici”.
“L’illuminazione pubblica oggi rappresenta per un’amministrazione locale una voce di spesa sempre più pesante da sostenere – ha ricordato l’assessore ai Lavori Pubblici Michele Gragnoli – per l’aumento dei costi energetici e la crescita delle utenze. Inoltre è sotto molteplici aspetti parte integrante della gestione amministrativa del territorio in quanto migliora la sicurezza della viabilità (specialmente per gli utenti più deboli del traffico), promuove lo sviluppo economico, aumenta il comfort abitativo e il senso di sicurezza dei cittadini. Pertanto è indispensabile che una buona amministrazione riesca a comprendere correttamente la funzione della pubblica illuminazione, a capire i problemi gestionali che essa pone e i possibili benefici in termini di risparmio energetico, quindi economico, che si possono ottenere da un’attenta progettazione e manutenzione”

Articoli correlati