Cerca
Close this search box.

La Notte delle Stelle non tradisce le attese. Migliaia in centro a Montevarchi

Negozi aperti, una fiumana di gente in centro e parcheggi esauriti. Una bella immagine per Montevarchi, che ieri sera ha ospitato la “Notte delle Stelle”. Città in mano anche a band musicali che hanno animato il sabato sera. Ricchissimo, anche quest’anno, il cartellone di eventi, che ha abbracciato l’ovale ma anche altre strade del cuore di Montevarchi. Presi d’assalto soprattutto i parcheggi di via della Sugherella, via dei Mille e di piazzale Europa, anche se molti montevarchini hanno raggiunto il centro a piedi.
Innumerevoli, dicevamo, gli eventi, a partire da quello in piazza Varchi, con il “Soda City Funk Warm-Up-Music”, e con Dj Tommaso Tarquini. In contemporanea lo spettacolo dell’Accademia Karate sezione danza e “Show sotto le stelle”, con musica, ballo e i Kriss Live Music. In piazza Vittorio Veneto, oltre alla mostra di autovetture con le concessionarie Rev e Nuovauto, musica con il concerto live dei Noname, degli Pneuma e degli Angeli in Blue Jeans. In piazza Umberto I° animazione per i bambini, mentre in piazza XX Settembre “Gioca con Dr Why”.
In piazza dell’Antica Gora spazio al Mercatale con la cosiddetta “notte rurale”, una cena con il Mercato Coperto e il Teatro di Paglia. In piazza Magiotti la “Danza del Ventre” e in piazza dello Sferisterio “L’assalto dei pirati allo Sferisterio”, spettacolo a cura di Valdichiana Disney ed esibizione della scuola di ballo Rino, Barbara e Martina. Ma iniziative hanno riguardato anche Largo Toti con “Gusti d’Oriente” e Largo Puccini con “Be Thirsty”.
In via Roma musica live, shopping sotto le stelle, la parata del Carnevale di Foiano e lo Sciacchetra Street Band. In via dei Musei mercatino dell’antiquariato, hobbistica e solidarietà e l’esibizione di una cover 30 rock band. In via Trento grigliata, musica, sapori e piano bar con Maya Nisba e “Passeggiando tra le bancarelle”, solidarietà con Avis, Andos e Zorba. In via Trieste musica e sapori, in via Piave piano bar con Stefano, Antonio e Valentina.
Molti ne hanno poi approfittato per visitare i musei cittadini, che sono rimasti aperti in via straordinaria: il Cassero, il Museo Paleontologico e il Museo di Arte Sacra. Al Palazzo del Podestà è stato inoltre possibile visitare la mostra su Jodice Canova e la mostra di cappelli e gioielli “Golden Hat_Titude”.
Soddisfatti dell’affluenza anche i commercianti  che, come lo scorso anno, hanno visto il centro storico riempirsi come ai vecchi tempi.

Articoli correlati