Cerca
Close this search box.

La Regione approva la variazione di bilancio. Soldi per il borro Rantigioni di Faella e per la scuola “Da Vinci” di Figline

Arrivano soldi per il Valdarno. Oggi il consiglio regionale della Toscana ha approvato la variazione di bilancio che prevede una serie di stanziamenti. 500.000 euro saranno destinati alla sistemazione e alla messa in sicurezza del Borro di Rantigioni a Faella. Un corso d’acqua che, in passato, ha creato più di un problema. Lo scorso anno, grazie ad un investimento di 1,3 milioni di euro, erano stati eseguiti i primi interventi, con la nuova cassa d’espansione e un nuovo sistema di rallentamento delle acque del torrente. Ma non basta ed è necessario sistemare sia la sezione idraulica del Rantigioni nell’ultimo tratto, sia il tratto tombato.
“La Regione sa ascoltare i problemi dei territori e, laddove possibile, è impegnata a dare le risposte attese dai cittadini, anche andando oltre le proprie competenze istituzionali, con particolare riferimento al sostegno dei comuni, a cominciare dai più piccoli – hanno detto, soddisfatti, il capogruppo del Pd in consiglio regionale Vincenzo Ceccarelli e la presidente della quarta commissione Lucia De Robertis – Abbiamo approvato una variazione di bilancio grazie alla quale sarà possibile attuare misure aggiuntive o migliorative, rispetto alle previsioni di fine anno, su settori strategici”.
Soldi anche per il Valdarno Fiorentino. Un contributo straordinario di 300.000 andrà infatti al Comune di Figline e Incisa Valdarno per il completamento dei lavori alla scuola Secondaria di I° grado Leonardo da Vinci di Figline. Piena soddisfazione del consigliere regionale del Pd Cristiano Benucci, sulla stessa lunghezza d’onda dei colleghi Ceccarelli e De Robertis. “Con questa variazione al bilancio si è inteso intervenire soprattutto per incrementare le risorse destinate a settori strategici quali la tutela del territorio, la salvaguardia della salute, la difesa del suolo, la promozione della cultura, dello sport e del diritto allo studio – ha detto – Sono stati inoltre previsti interventi puntuali volti alla risoluzione di problematiche urgenti emerse sui territori, alcune anche riguardanti i comuni del nostro territorio”.

Articoli correlati