Cerca
Close this search box.

“Madonna che silenzio c’è stasera”. Si celebrano i 40 anni dal celebre film di Nuti. Quella notte a casa di Enzo Brogi…

Si celebrano in questi giorni i 40 anni dall’uscita del film “Madonna che silenzio c’è stasera” con Francesco Nuti, bravo e sfortunato attore e regista pratese. E si può veramente dire che io abbia assistito “live” all’origine del nome del film e ricordo come fossero adesso le parole pronunciate da Francesco in una notte stellata a Cavriglia.
La casa di Enzo Brogi e di Cristina Fineschi era un luogo di incontro di tanti e tanti artisti e chi scrive aveva a quel tempo il privilegio di frequentarla. Dopo…ma non sempre necessariamente, un incontro pubblico oppure una visita a Radio Emme, era immancabile la tappa a casa di Enzo fino alle ore più tarde della notte, fra una bevuta e un discreto cazzeggio. E fu proprio durante una di queste frequenti occasioni che Francesco Nuti, affacciandosi fuori dall’uscio di casa pronunciò la fatidica frase “Madonna che silenzio ragazzi c’è stasera” e subito…guardando, Enzo: “lo sai che potrebbe essere per davvero un bel titolo per il prossimo film…”. E così fu, con un grande successo di critica e di pubblico al botteghino, al tempo le sale cinematografiche erano ancora frequentate.
Possiamo quindi dire con certezza come la casa di Enzo e la notte cavrigliese abbiano contribuito in maniera non secondaria…a questo grande successo artistico.

Nella foto in alto 40 anni fa Enzo Brogi e Francesco Nuti alla casa del Popolo di Cavriglia.

Articoli correlati