Cerca
Close this search box.

Montevarchi a Lucca per affrontare un avversario ostico per tradizione. Ultima vittoria rossoblù al “Porta Elisa” nel 1984 e nell’Aquila era in campo Malotti

Per tradizione la Lucchese, che domani alle 14.30 ospiterà al “Porta Elisa” l’Aquila Montevarchi, è una “bestia nera” dei rossoblù. Nei 36 precedenti, comprese due gare con la formazione B dei rossoneri, i valdarnesi si sono imposti solo 5 volte, a fronte di 20 sconfitte e 11 pareggi. 
L’ultima e rara vittoria delle aquile in trasferta risale addirittura a 37 anni fa, quando in C 2, i montevarchini di Balestri prevalsero per 2 a 1 con reti del compianto Silvio Dati e, dopo pari lucchese di Zappasodi, dell’attaccante Andrea Bertini. Non tutti sanno, però, che in quel Montevarchi giocava a centrocampo Roberto Malotti, l’attuale allenatore di un team deciso a dare continuità al ritrovato successo sul Teramo.
Nel nuovo derby toscano Malotti non potrà schierare ancora Lischi, Casiello e Bassano, infortunati, mentre il trainer dei padroni di casa Guido Pagliuca recupererà l’ex Sangiovannese Cosimo Nannini in difesa. Sempre assenti, invece, Picchi, Baldan e Zanchetta.
Probabile che l’Aquila affronti la sfida, scontro diretto di classifica, con lo stesso modulo 4-3-3 e gli stessi uomini reduci da 3 a 1 sugli abruzzesi.

Articoli correlati