Cerca
Close this search box.

Montevarchi. Cena di solidarietà per i rifugiati ospiti di Villa Pettini

Il 22 giugno prossimo nella sede della mensa sociale “Pane e Vino” a Montevarchi si svolgerà una serata di solidarietà per sostenere l’accoglienza dei rifugiati ospiti di Villa Pettini. Sarà anche l’occasione per celebrare la “Giornata Mondiale del Rifugiato” che si ricorda martedì 20 giugno, una ricorrenza internazionale creata dalle Nazioni Unite per celebrare la forza e il coraggio delle persone che sono state costrette a fuggire dal proprio paese per scappare da conflitti o persecuzioni.
L’iniziativa di giovedì prossimo è stata resa possibile grazie anche alla collaborazione delle sezioni dei soci coop di San Giovanni e Montevarchi. La quota di partecipazione va dai 20 euro per gli adulti ai 10 euro per i ragazzi dai 7 ai 12 anni. Fino a 6 anni gratis.  Tutto il ricavato servirà proprio per sostenere i progetti di accoglienza dei richiedenti asilo a Villa Pettini.
In questo momento la Fondazione e il Punto Famiglia ospitano diversi nuclei familiari per un totale di circa 80 persone. I nuclei familiari sono ospitati all’interno di Centri di Accoglienza Straordinaria in collaborazione con le Prefetture di Arezzo e Firenze, giunti in Valdarno anche attraverso l’istituto dei corridoi umanitari e i progetti di seconda accoglienza. Queste persone vengono accolte nella struttura per un tempo limitato, nell’attesa del riconoscimento di rifugiato politico o umanitario. In questa fase, oltre al soggiorno, viene garantito a tutti un sostegno legale e psicologico, l’insegnamento della lingua e un orientamento al territorio. Tutti i bambini vengono iscritti a scuola, mentre con gli adulti vengono svolti percorsi di inclusione sociale attraverso corsi di formazione professionale e orientamento al lavoro, fino al raggiungimento da parte delle famiglie di una loro autonomia, con la ricerca di un lavoro, la ricerca di una casa all’interno della comunità.
Le prenotazioni sono aperte fino a martedì 20 giugno e per iscriversi è necessario chiamare il numero 3294921036 oppure scrivere a s.ermini@fondazionegiovannipaolo.org

Articoli correlati