Cerca
Close this search box.

Petardo esploso a poca distanza dall’assistente arbitrale. Per l’Aquila 1500 euro di multa e una partita a porte chiuse

Lo stadio Comunale Gastone Brilli Peri era già diffidato a seguito di quanto successo in occasione della partita di Seravezza, e dopo i provvedimenti del giudice sportivo conseguenti alla gara di Cenaia, resi noti nella giornata odierna, rimarrà chiuso al pubblico in occasione della prossima partita, in programma domenica prossima con il Follonica Gavorrano. Inoltre la società si è vista comminare una multa di 1.500 euro.

Le motivazioni del provvedimento, pubblicate dal giudice sportivo, sono le seguenti: “per avere propri sostenitori introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico, nello specifico un petardo, esploso a poca distanza da un assistente arbitrale, provocandogli stordimento e perdita temporanea di udito”. La sanzione, 1.500 euro di multa ed una gara a porte chiuse, è stato assunto in conseguenza di quello relativo all’ammenda con diffida subìta a seguito dei fatti avvenuti durante la gara Seravezza – Aquila Montevarchi del 07 gennaio scorso. Alla luce di quanto accaduto, la società rossoblù ha quindi rivolto un appello ai propri sostenitori, invitandoli nelle prossime gare ad evitare ogni condotta che possa arrecare ulteriori sanzioni alla società che, in futuro ed in caso di recidiva, potrebbero anche riguardare anche la squalifica del campo. “La squadra, soprattutto in questo periodo, ha necessità del supporto della propria tifoseria e confida nella collaborazione di tutti i tifosi per garantire da qui alla fine del campionato il calore del pubblico”, ha sottolineato il Montevarchi Calcio.

Articoli correlati