Cerca
Close this search box.

Un Montevarchi inconsistente perde al Brilli Peri con il Livorno

Zero tiri in porta in 90 minuti. È questa la fotografia della prestazione odierna del Montevarchi, che ha perso 2 a 0 con il Livorno. Una prestazione inconsistente da parte degli uomini di Simone Calori, al cospetto di un avversario superiore, ma per niente trascendentale. Gli amaranto hanno segnato nel primo tempo, non hanno rischiato praticamente nulla e nella ripresa hanno siglato il sigillo vincente ad un quarto d’ora dal termine. Si gioca in una giornata soleggiata ma freddissima. Circa 900 gli spettatori,  con oltre 200 sportivi provenienti da Livorno. Il primo tempo è privo di emozioni, almeno fino alla mezzora, con un’Aquila che si fa leggermente preferire, se non altro come supremazia territoriale. Ma per vedere il primo tiro in porta, se così lo si può chiamare, bisogna aspettare addirittura il 27′ con una conclusione dalla distanza di Bellini parata senza problemi da Spurio. Al 35′ Curcio conclude da lontano, la palla termina fuori di poco. Meglio in questa fase gli amaranto. E infatti al 38′  passano in vantaggio. Passaggio filtrante per Giordani che tira a botta sicura. Sulla deviazione di Spurio si avventa Cesarini che a porta vuota porta in vantaggio il Livorno, che ha capitalizzato dieci minuti di superiorità. La reazione dei rossoblù non porta a nulla e la prima frazione si chiude con i labronici in vantaggio.

Ad inizio ripresa chi si aspetta una reazione dei padroni di casa rimane deluso. L’Aquila infatti non riesce a rendersi pericolosa con il Livorno che chiude tutti i varchi e non rischia praticamente nulla. E alla mezzora raddoppia con una azione simile a quella che ha portato al primo goal, almeno nella fase realizzativa. Conclusione di Nardi, respinge Spurio e sulla ribattuta Bellini insacca, proprio sotto alla curva dei tifosi amaranto. E’ il sigillo finale ad una vittoria mai in discussione e il Livorno si porta a casa tre punti importantissimi per l’alta classifica. Per quanto riguarda invece il Montevarchi la squadra di Calori è alla seconda sconfitta consecutiva e il campanello di allarme ormai è suonato da un pezzo. La sensazione, ed è quasi una certezza, è che questa squadra faticherà non poco per evitare i playout. E dovrà stare attenta a non farsi risucchiare ulteriormente. E alla fine scatta una dura contestazione della curva Farolfi.

 

Articoli correlati