Cerca
Close this search box.

Niente commissione d’indagine sullo stato delle scuole. Cresce San Giovanni: “Occasione persa”

Il 29 novembre scorso, nel corso del consiglio comunale, il gruppo Cresce San Giovanni ha ripresentato la mozione per chiedere l’istituzione di una commissione d’indagine e di studio sull’edilizia scolastica. Una decisione, motivata dagli ultimi fatti di cronaca, tra cui la chiusura temporanea della Don Milani. Il documento è stato respinto e, secondo il gruppo di opposizione, il Pd ha perso l’ennesima occasione per affrontare la questione edilizia scolastica in modo imparziale.
“Sono state accampate le solite scuse puerili – hanno aggiunto Carbini&C. – tirando in ballo la sua inutilità e cercando di glissare sul merito del problema, e cioè che le scuole di San Giovanni sono in pessimo stato . Non è colpa delle opposizioni (che ringraziamo per aver votato compattamente la nostra richiesta) se nel giro di pochissimo tempo si sono dovute chiudere due scuole e trasferire i bambini e le bambine in altro plesso per poter garantire la prosecuzione del loro anno scolastico”.
Cresce ha precisato che l’intento non era quello di strumentalizzare il problema. Nelle intenzione della minoranza la commissione, composta anche da esperti esterni, avrebbe dovuto e potuto esprimere un messaggio di maggior serietà e competenza alla città, magari supportando una amministrazione che “nella sua presunzione non è stata capace di intercettare alcun finanziamento per la ristrutturazione dei plessi scolastici, la loro messa in sicurezza , il loro efficientamento energetico come invece sono riusciti ad ottenere altri Comuni del Valdarno”.
“Peccato davvero, non per noi , ma per una San Giovanni che, dal prossimo anno, dovrà essere capace di rialzarsi in piedi e riprendere un cammino di buon governo”, ha concluso la lista civica che, nel frattempo, ha invitato i cittadini ad un incontro su degrado e viabilità. Si terrà martedì 4 dicembre alle ore 21,15 presso la sede del movimento, in via Cesare Battisti, 8.

Articoli correlati