Cerca
Close this search box.

Presentato il Festival delle neuroscienze, organizzato dalla Fondazione Salvini e dalla CRT

Confronto tra intelligenze, umana e artificiale. Si svilupperà il primo e il 2 giugno nel castello dei Conti Guidi di Poppi. Il Festival delle neuroscienze è stato organizzato dalla Fondazione Gianfranco Salvini e dalla CRT con il patrocinio della Regione Toscana. L’iniziativa è stata presentata stamani a Firenze con il Presidente della Giunta regionale Eugenio Giani: “La divulgazione scientifica su temi di frontiera è importantissima. Ospitiamo dunque volentieri la presentazione del Festival delle neuroscienze, che sarà un confronto non tra opinioni ma tra acquisizioni scientifiche e ipotesi. Sono infatti le opinioni che spesso generano i falsi miti e le grandi illusioni della società contemporanea”.

 

 

Quella di Poppi sarà una due giorni che vedrà il confronto tra discipline diverse quali neuroscienze, fisica, tecnologia e filosofia. L’idea del convegno è di Alessandro Rossi, direttore scientifico della Fondazione e docente di neurologia e fisiologia umana all’università di Siena: “intelligenza e creatività sono inseparabili benché non siano la stessa cosa. Tutti noi abbiano conosciuto persone apparentemente brillanti ma aride. La creatività esige la capacità di abbracciare il futuro con le sfide e le opportunità che con esso si presentano”.

Il Festival avrà un carattere divulgativo per dare alle neuroscienze una collocazione centrale nell’agenda della società contemporanea, per aggiornare l’opinione pubblica sui risultati ottenuti dalla ricerca scientifica, per recuperare un dialogo equilibrato e costruttivo tra le conquiste della scienza e della tecnologia, quale l’intelligenza artificiale, gettare un solido ponte culturale tra le discipline diverse che studiano il cervello, il comportamento umano, i suoi valori e i suoi rapporti con la realtà

L’evento al Castello di Poppi affronterà quindi il dibattito tra intelligenza artificiale e l’essere umano, il confronto tra l’intelligenza e la simulazione dell’intelligenza, il pensiero e la simulazione del pensiero, l’empatia e i sentimenti che con la simulazione dell’empatia e dei sentimenti, la coscienza con la simulazione della coscienza.

Al Festival parteciperanno, oltre ad Alessandro Rossi, Sergio Bertolucci (fisica teorica), Paolo Benanti (Etica della tecnologia), Maurizio Corbetta (Neuroscienze), Loretta Fabbri (Scienze dell’educazione) Matteo Lucchetti (Cyber 4.0). Emanuela Scribano (Storia della filosofia), Simone Rossi (Neuroscienze), Gavina Luigia Giuseppina Chierchi (Scienze dell’uomo e della formazione), Riccardo Manzotti (Filosofia teoretica), Marzia Sandroni (Scienze della comunicazione). Moderatore dei dialoghi sarà Luigi Ripamonti, Responsabile Corriere della Sera Salute.

Articoli correlati