Cerca
Close this search box.

San Giovanni: dal 1° marzo apre il frigorifero sociale su iniziativa di due esercenti del centro

Sarà aperto a San Giovanni il frigorifero sociale. Nato nel 2015 in Spagna, il progetto di lotta allo spreco alimentare e aiuto ai bisognosi sbarca nel cuore della Toscana grazie all’iniziativa dei gestori di “Osteria Fumetti Food Experience”, il ristorante, take away, bar di piazza della Libertà.
Duccio Tirindelli e Niccolò Ferrarese, agente di commercio e pubblicitario, dal novembre scorso hanno scelto di mettersi in gioco entrando a far parte del settore della ristorazione e della gastronomia. Ad affiancarli
l’Osteria Fumetti di Castelfranco, fondata da Massimo Gironi e famiglia nel 1983. Un marchio tra i più noti nel panorama della distribuzione organizzata di creazioni gastronomiche fresche e nella ristorazione viaggiante a base soprattutto di tipicità toscane.
“Da giovedì prossimo – annuncia Niccolò – destineremo una parte dei frigo con le vaschette del cibo confezionato alla solidarietà. All’interno ci saranno pietanze ormai prossime alla data di scadenza ( dai 2 ai 4 giorni), ma che si possono ancora consumare tranquillamente e saranno a disposizione di chi ha bisogno al prezzo di 1 centesimo così da poter rilasciare l’obbligatorio scontrino fiscale”.
Il frigo social, che lancia anche un messaggio contro lo spreco alimentare, sarà solo una delle azioni mirate a coinvolgere il Valdarno. Il locale, che già ora è fornito di una piccola biblioteca di libri e fumetti, a breve ospiterà concerti musicali, performance teatrali, mostre ed eventi culturali.

Articoli correlati