Cerca
Close this search box.

Commosso ricordo per Massimo Merlini…

Un personaggio per molti aspetti irripetibile, un uomo che ha vissuto nella…e per la propria comunità a 360 gradi. Questo è stato Massimo Merlini, ricordato ieri sera a San Giovanni nella sala gremita dalla casa del popolo di via Alberti. Dopo il saluto del sindaco Valentina Vadi, il nostro Leonardo De Nicola ha introdotto tutti quelli che, nelle varie associazioni, hanno percorso un tratto della loro vita insieme all’avvocato. Andrea Romoli ha fatto gli onori di casa, poi si sono alternati al microfono: l’avvocato Leonardo Paterniti, che oltre al comune aspetto professionale ha ricordato episodi anche intimi e meno conosciuti della vita di Merlini. Così come ha fatto Gianfranco Donato, presidente della Banca del Valdarno.

 

 

Per il Panathlon ricordo affidato a Manuela Bagnolesi, per i veterani sportivi a Mauro Pini, mentre Giuseppe Morandini, direttore generale della Sangiovannese, ha ricordato Massimo come dirigente e primo storico tifoso azzurro, ma anche come presidente della sezione dell’ANPI. E’ infine toccato a Vangelisti il ricordo del Cinema Fedic prima della proiezione in sala del film “Aeroporto”, l’ultimo prodotto nel 1944 ai tempi della repubblica sociale, una pellicola venuta in possesso di Merlini e che assume un significato storico prezioso e particolare. Il film è stato introdotto dal critico cinematografico Luigi Nepi, mentre il figlio Jacopo ha voluto poi ringraziare tutti per la partecipazione e per le belle parole spese per un personaggio eclettico e vicino alla comunità come pochi altri.

Articoli correlati