Cerca
Close this search box.

Gli studenti del percorso musicale del Marconi di San Giovanni “incontrano” il grande flautista Roberto Fabbriciani

Riproduci video

“Suoni…oltre le parole”. E’ l’iniziativa che si è tenuta oggi pomeriggio alla chiesa dei SS Pietro e Paolo di San Giovanni Valdarno, organizzata dall’istituto comprensivo Guglielmo Marconi. Gli studenti del percorso musicale hanno infatti partecipato ad un concerto curato da uno dei più grandi flautisti del mondo, Roberto Fabbriciani, accompagnato per l’occasione da Giuseppe Tavanti al pianoforte. Sono state eseguite musiche di Bach, Vivaldi, Mozart, Rousseau, Debussy, Morricone e dello stesso Fabbriciani. Al termine dell’esibizione, gli studenti si sono cimentati in un piccolo concerto, sotto lo sguardo attento del maestro.

 

l’I.C.  Marconi” ha attivato nell’anno scolastico in corso un percorso musicale rivolto agli allievi delle prime classi della scuola secondaria di primo grado che ne avevano fatto richiesta al momento delle iscrizioni e anche ai ragazzi che si iscriveranno il prossimo anno verrà data la stessa possibilità. La scuola  ha scelto 4 specialità strumentali tra le quali i nuovi studenti potranno scegliere nel caso in cui decidano di intraprendere il percorso musicale. Gli strumenti sono quelli “bandistici” in linea con la tradizione del territorio e sono: clarinetto, tromba, percussioni e saxofono. Oltre al percorso musicale che prevede due rientri pomeridiani per lo studio dello strumento, l’istituto continua a puntare molto anche sul progetto di ampliamento dell’offerta musicale che si svolge in orario curriculare in una delle due ore di “musica” e prevede un rientro pomeridiano extra-curricolare per l’attività di “musica d’insieme”. L’ ensemble orchestrale “Wind & Percussion” della Marconi conta ad oggi più di 100 studenti, felici di imparare e soprattutto di stare insieme.

Ai nostri microfoni la dirigente scolastica professoressa Emilia Minichini, Giuseppe Tavanti dell’ufficio scolastico regionale e responsabile del Progetto Musica e il maestro Roberto Fabbriciani. 

Articoli correlati