Cerca
Close this search box.

Il 25 novembre a San Giovanni tanti eventi ed iniziative per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Riproduci video

Il 25 novembre è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1999 in memoria delle sorelle Mirabal, tre attiviste politiche uccise in Repubblica Dominicana nel 1960. A San Giovanni Valdarno sono diverse le iniziative organizzate per riflettere su un tema tanto delicato quanto attuale. L’obiettivo dell’Amministrazione è quello di “sensibilizzare l’opinione pubblica, contrastare la cultura dello stupro e della violenza, sostenere le donne che ne sono vittime e promuovere i loro diritti e la loro dignità”. Domani 23 novembre sarà inaugurata a Palomar la mostra “Sineddoche” mentre il giorno seguente, venerdì 24 novembre, sarà presentato il libro “La Portavoce” della scrittrice e artista visiva fiorentina Monica Sarsini. Mentre la Consulta pari opportunità del Comune di San Giovanni Valdarno ha organizzato per il pomeriggio di sabato 25 la manifestazione in piazza Cavour “Legati contro la violenza”.
Si parte domani, giovedì 23 novembre alle 17.30, a Palomar Casa della cultura, dove sarà inaugurata la mostra “Sineddoche” organizzata dal Comune e dall’associazione Liberarte con le opere di Monica Zeoli. Olii, acquerelli, disegni a carboncino o grafite, nei quali l’artista vuole far riflettere su quanto le imperfezioni del corpo, o quanto ciò che consideriamo i punti di forza, influenzano la percezione di noi stessi, come condizionano nella quotidianità e nel rapporto con gli altri. Per la giornata di inaugurazione saranno presenti Antonella Morali, presidente dell’associazione Liberarte, Anna Tani, curatrice della mostra e l’autrice Monica Zeoli. La performance letteraria sarà curata da Bettina Borri.
 Anche la sezione soci Coop di San Giovanni Valdarno, in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, organizza, insieme al Comune, la presentazione del libro “La Portavoce” della scrittrice e artista visiva fiorentina Monica Sarsini. L’appuntamento è per questo venerdì 24 alle 17.30 sempre a Palomar. L’antologia raccoglie i racconti che sono stati scritti nel tempo durante i corsi di scrittura creativa che la stessa curatrice tiene da anni nella biblioteca della sezione femminile del carcere di Sollicciano.

“Una giornata importante quella del 25 novembre – le parole dell’assessore alle pari opportunità Laura Ermini – in cui è giusto e importante organizzare eventi contro la violenza sulle donne anche alle luce degli avvenimenti degli ultimi giorni che ci pongono di fronte ad un problema sociale e culturale. Ma il lavoro che dobbiamo fare deve essere più profondo, deve essere un lavoro di educazione e diffusione di un messaggio, una presa di coscienza di quella che è la situazione attuale. Conoscere e tenere a mente il significato della giornata mondiale contro la violenza sulle donne rappresenta un monito contro ogni forma di violenza, fisica e verbale, nei confronti del mondo femminile, e un passo in avanti verso l’eliminazione di ogni forma di sopruso e discriminazione”.

Articoli correlati