Cerca
Close this search box.

Oggi al via il Mercato Europeo a San Giovanni. E la Pro Loco organizza tante iniziative collaterali. Tra queste gite in canoa sull’Arno

Oggi al via a San Giovanni il Mercato europeo, la manifestazione itinerante di operatori stranieri commerciali e di somministrazione su aree pubbliche organizzata da Confesercenti Arezzo. Fino a domenica 36 operatori saranno presenti in viale Diaz. La Pro Loco di San Giovanni Valdarno ha organizzato una serie di iniziative collaterali fra sport, artigianato e intrattenimento. Il 19 maggio in corso Italia, dalle 8 della mattina, saranno allestiti i banchi del “Mercatino delle idee – opere del proprio ingegno, collezionismo e vintage” che arricchiranno il centro storico con prodotti particolari e ricercati. Nel pomeriggio, su iniziativa del Centro commerciale naturale, anche i negozi e le attività del centro resteranno aperti. Nel parco attrezzato in Lungarno Sette fratelli Cervi, dalle 8 alle 20, si svolgerà anche la terza edizione della Festa del colombaccio. La giornata, dedicata agli appassionati di arte venatoria di tutta la Regione e non solo, è promossa dal Coordinamento Colombaccio Italia. Sarà allestita una piccola fiera con circa 15 operatori tra espositori e operatori commerciali: troveranno spazio i piccoli animali da cortile, l’abbigliamento venatorio e le specialità culinarie della zona.

 

 

Sempre domenica 19 maggio dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 in Lungarno 7 Fratelli Cervi La Pro Loco, in collaborazione con l’associazione Rugiada, organizza le gite in canoa per far provare a chiunque lo desideri l’ebbrezza di navigare sul fiume Arno. L’evento è gratuito e aperto a tutti, basta prenotarsi chiamando il numero 0559126268 o scrivendo una mail a info@prolocosangiovannivaldarno.it.
“Il nostro obiettivo – le parole del presidente della Pro Loco Massimo Pellegrini – è quello di creare un collegamento fra viale Diaz, dove si svolge il Mercato europeo, corso Italia e il Lungarno per dare modo alle persone che decidano di passare una domenica a San Giovanni Valdarno di conoscere i vari aspetti e le tante particolarità della nostra splendida città”.

Articoli correlati