Cerca
Close this search box.

San Giovanni. Debutta in consiglio comunale tra i civici Marco Meacci, 19 anni. “Occuparsi della propria comunità è un valore aggiunto”

Riproduci video

Ha 19 anni, è giovanissimo,  ed è stato eletto in consiglio comunale a San Giovanni nelle file della lista “Lisa Vannelli Sindaco”. Ha portato avanti la campagna elettorale in concomitanza con gli studi per la Maturità, dato che frequenta il quinto anno ai Licei Giovanni da San Giovanni. Una grande soddisfazione per Marco Meacci, che domani sera, in piazza Cavour, farà il suo debutto all’interno della massima assise cittadina. A presentarlo è stata la stessa Lisa Vannelli. “Si dice, spesso, che i giovani non hanno interesse per la politica e non hanno voglia di pensare al loro futuro. Noi, all’interno delle nostre liste, avevamo tanti giovani, che hanno tra l’altro ottenuto ottimi risultati. E due di loro – ha detto Vannelli – sono entrati in consiglio comunale. Marco ha addirittura portato avanti questi mesi di campagna elettorale in parallelo allo studio per la maturità. Per noi è un grande orgoglio”.

 

 

“Sono due i motivi che mi hanno guidato in questa scelta – ha detto Marco – Sono innanzitutto convinto che occuparsi attivamente della propria comunità, sia un valore aggiunto. L’essere giovane mi ha poi motivato a mettere la mia persona al servizio dei ragazzi, che devono vedere la politica non come una realtà distante, ma come un qualcosa che influenza la vita di ciascuno di noi. Come ho conciliato lo studio con la campagna elettorale? E’ stato un impegno importante, ma l’ho fatto volentieri attraverso una buona organizzazione. Tra l’altro ero anche al terzo anno di propedeutico al Conservatorio, quindi è stato impegnativo. Ma quando Lisa mi ha chiesto di far parte della sua squadra ho detto di si, perchè credo nel suo progetto. Saranno cinque anni intensi all’interno del consiglio comunale – ha aggiunto –  Fare opposizione non è facile. Bisogna essere molto preparati. Ma sono convinto che faremo tutti un ottimo lavoro, sia noi che i colleghi di maggioranza”. Marco ha ricevuto la notizia della sua elezioni mentre era a cena con i compagni di classe per la fine della scuola. “Ci sono state scene di giubilo da parte mia”, ha detto il neo consigliere. Adesso lo attende una legislatura tra i banchi del massimo parlamentino cittadino. E sarà un’esperienza che lo arricchirà moltissimo. Come arricchirà tutti coloro che ne faranno parte.

Articoli correlati