San Giovanni, torna il Festival della partecipazione dal 30 settembre al 6 ottobre. Filo conduttore sarà la “Cura della comunità”

Riproduci video

Torna a San Giovanni il Festival della partecipazione. che ha lo scopo di  di valorizzare, appunto, la partecipazione dei cittadini alla vita civica e sociale, anche attraverso il coinvolgimento e la valorizzazione del volontariato. Nell’edizione 2023, che si svolgerà dal 30 settembre al 6 ottobre, il filo conduttore sarà la “Cura della comunità” declinato in tutte le diverse forme: dalla rigenerazione urbana all’attenzione alla salute, insomma la cura di tutti i beni comuni. Il Festival ha l’obiettivo di coinvolgere la cittadinanza, in particolare i giovani, attraverso le istituzioni scolastiche che collaborano allo svolgimento delle iniziative insieme a tutte le associazioni di volontariato riunite nel “tavolo della partecipazione”. Il tavolo rappresenta proprio lo spazio che l’Amministrazione ha voluto formalmente istituire come luogo di ascolto, incontro e programmazione di azioni concrete rivolte alla cittadinanza.

 

Quest’anno, con i due istituti superiori presenti nel Comune di San Giovanni , Licei Giovanni da San Giovanni e l’Isis Valdarno, è stato condiviso un percorso di Pcto (progetto per le competenze trasversali e di orientamento) con lo scopo di promuovere le esperienza e le “competenze di cittadinanza”, come capacità di agire da cittadini responsabili e partecipare pienamente alla vita civica e sociale. Protagoniste di questo percorso formativo di circa dieci ore saranno proprio le  associazioni di volontariato.Lo svolgimento delle attività, in tutte le giornate, sarà coordinato dal Progetto Cittadini Attivi e dall’Associazione culturale Masaccio. Gli studenti, con l’aiuto dei volontari dell’associazione, saranno poi chiamati a rielaborare quanto appreso e preparare una presentazione pubblica che si realizzerà nel pomeriggio di sabato 30 settembre . Il Festival della Partecipazione includerà anche la seconda edizione della Ruota della Solidarietà a cura del Rotary Club Valdarno che si svolgerà sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre 2023 e il Festival San Giovanni 2023 a cura dell’associazione culturale Paro Paro.

Giovedì 5 ottobre alle 18 alla Pieve di San Giovanni Battista, il Comune, in collaborazione con l’Associazione Libera Vadarno, ospiterà Fabrizio Barca e Giuseppe De Marzo in una conferenza dal titolo: “L’inganno dell’autonomia differenziata, la prospettiva di una democrazia decentrata. Sperimentare nuovi rapporti tra Stato centrale e istituzioni locali per combattere le disuguaglianze sociali e garantire i diritti essenziali a tutti i cittadini”. All’incontro parteciperanno Fabrizio Barca, Giuseppe De Marzo, Andrea Bigalli, Valentina Vadi e Nadia Garuglieri. I lavori saranno coordinati da Pierluigi Ermini. Il giorno seguente, venerdì 6 ottobre sempre alle 18 in Pieve, si terrà l’incontro con Stefano Zamagni sul tema: “Partecipazione civile e democrazia deliberativa: perchè è, oggi, così difficile coniugarle insieme”.

Nel video le interviste al sindaco Valentina Vadi, all’assessore alle Politiche sociali Nadia Garuglieri e al referente di Libera Valdarno Pierluigi Ermini 

Articoli correlati