Cerca
Close this search box.

“Slowing down fast fashion”. Progetto di sensibilizzazione sul tema della fast fashion promosso dall’ISIS Valdarno

Il progetto “Slowing down fast fashion”, che rientra nell’ambito europeo eTwinning, è un’iniziativa che ha coinvolto la classe 4A dell’indirizzo professionale Moda dell’ISIS Valdarno. Nella mattinata di ieri la classe ha presentato ai compagni il progetto finale, che consiste in una riflessione sulle problematiche che derivano dalla “fast fashion” – termine con cui si indica una produzione massiccia di indumenti a basso costo  e di scarsa qualità, che hanno un grave impatto ecologico, ambientale e sociale.
Grazie al progetto eTwinning, le scuole europee possono connettersi tra loro e i docenti possono interagire, conoscersi e collaborare in modo semplice ed efficace sfruttando al massimo le potenzialità della rete. Così, per quanto riguarda l’iniziativa “Slowing down fast fashion”, sotto la guida della professoressa di inglese Sara Faustinelli, gli studenti dell’ISIS Valdarno hanno avuto l’opportunità di entrare in contatto con due scuole in Germania per dialogare ed acquisire maggiori consapevolezze sul tema in questione.
Dopo una profonda riflessione sul tema della fast fashion, che ha permesso agli studenti di ottenere gli strumenti necessari per comprendere a pieno il fenomeno, gli studenti dell’ISIS si sono relazionati, attraverso incontri on-line, con gli studenti tedeschi e insieme hanno dato vita ad un questionario – compilato, poi, da circa 250 studenti – che è stato centrale sia per comprendere il grado di consapevolezza degli studenti verso la problematica della fast fashion, sia per capire quali strumenti adottare per avviarsi ad una sensibilizzazione il più mirata possibile.

Le studentesse si sono mostrare molto soddisfatte del progetto. Oltre ad aver compreso l’importanza e l’attualità del tema, si sono anche dette entusiaste della conoscenza con gli studenti delle scuole tedesche, che hanno arricchito la discussione sull’argomento offrendo nuovi spunti di riflessione.
Sara Faustinelli, docente di inglese dell’ISIS Valdarno ha sottolineato l’importanza di iniziative come questa: “È il primo anno che la scuola fa un progetto eTwinning, ovvero un’iniziativa europea che consiste in un gemellaggio con altre scuole per lavorare in maniera laboratoriale su una determinata tematica. Con il progetto “Slowing down fast fashion” abbiamo dapprima riflettuto sulla questione della fast fashion e adesso stiamo attuando una sensibilizzazione verso altre classi.” Sul rapporto con gli istituti professionali tedeschi, con i quali l’ISIS ha collaborato, la docente afferma: “tramite la piattaforma eTwinning abbiamo avuto l’opportunità di entrare in contatto con due scuole in Germania, una ad Hannover ed una a Walser.
Dopo esserci conosciuti abbiamo raccolto alcuni dati e abbiamo analizzato insieme il problema della fast fashion, arrivando a creare un questionario – che è stato sottoposto a circa 250 studenti – che ci ha permesso di comprendere l’ampiezza del fenomeno e il grado di consapevolezza delle persone attorno a questa tematica.”

Articoli correlati