Cerca
Close this search box.

Tempio crematorio. Le liste civiche. “Quest’opera non è stata voluta dagli extraterrestri. Ma dalla giunta Vadi”

Riproduci video

“Questa amministrazione ha voluto fermamente, anche a dispetto dei santi, questo forno crematorio”. Lo hanno detto le liste civiche sangiovannesi nel corso di una conferenza stampa organizzata questa mattina, a pochi giorni di distanza dal consiglio comunale straordinario che si è tenuto il 14 febbraio scorso al centro di geotecnologie. “Durante la gara – hanno spiegato Daniele Marzi, Francesco Carbini e Lisa Vannelli (intervista in alto) – c’è stata più di una comunicazione da parte dell’Anac, che ha rilevato alcune pecche nel procedimento”. L’Anac è l’autorità nazionale anticorruzione che ha compiti di tutela dell’integrità della pubblica amministrazione e di controllo sui contratti pubblici.

 

 

I civici hanno ribadito che è stata la giunta Vadi a volere il tempio crematorio. “Al punto che è stato inserito anche nel piano triennale delle opere pubbliche – hanno spiegato – Durante il consiglio comunale di mercoledì scorso sembrava che questo impianto fosse stato voluto dagli extraterrestri…In questa città – ha aggiunto Francesco Carbini – c’è voluta per l’ennesima volta la creazione di un comitato di cittadini per affrontare una problematica. Questo la dice tutta sulla capacità di ascolto dell’amministrazione”.

Articoli correlati