Cerca
Close this search box.

“Se manca il pane manca la democrazia” Inaugurato a Cavriglia il murale di Ligama dedicato ai lavoratori che lottano per i propri diritti

Questo sabato a Cavriglia il Sindaco e la giunta comunale hanno inaugurato un murales realizzato dall’artista catanese Ligama sul muro dell’edificio a fianco del Municipio in Viale Principe di Piemonte. Ligama è un pittore murale di grande talento e le sue opere si trovano principalmente in Sicilia, in altre parti d’Italia e perfino in Russia. L’opera, intitolata “Se manca il pane manca la democrazia”, riproduce una splendida immagine del 1950 che racconta gli scioperi dei minatori di Castelnuovo e delle loro mogli che scioperavano a San Giovanni Valdarno per difendere i propri diritti, a quei tempi assai precari e a rischio. Quelli odierni sono giorni difficili e dolorosi per tanti lavoratori, anche del territorio del Valdarno, che rischiano di perdere il proprio posto di lavoro. Pensiamo alla Fimer, all’Ivv, solo per fare due esempi della vallata, ma sono tante le aziende in difficoltà e tanti i cittadini che il posto di lavoro lo hanno già perduto.

Durante l’iniziativa sono intervenuti il Sindaco di Caviglia Leonardo Degl’Innocenti o Sanni, il Parlamentare Emiliano Fossi, il consigliere regionale Vincenzo Ceccarelli, i rappresentanti delle sigle sindacali e il curatore dell’Opera Fabio Migliorati.

Il curatore dell’opera, l’aretino Fabio Migliorati commenta cosi: “Parlare d’estetica può sembrare superficiale ma non è così. L’estetica, che significa intuizione, è sempre fondata su qualcosa, in questo caso sull’impegno civile e sulla storia. Come fa un estraneo a interpretare una situazione come questa e a rappresentarla cosi efficacemente? Perché non è un artista superficiale, ha lavorato sulla memoria storica, sul conflitto, sui problemi ed è qui che nasce questa forma di bellezza, dalle difficoltà. E’ un fumetto gigante e trasandato ma non è importante, ciò che è importante è l’impegno che l’artista ha messo nella rappresentazione di una cosa che appartiene a voi, alla cittadinanza.

Le dichiarazioni del sindaco di San Giovanni Valentina Vadi, di Cristina Bucciarelli assessore del comune di Montevarchi e di Enzo Cacioli sindaco di Castelfranco Piandiscò

Articoli correlati