Cerca
Close this search box.

Il Terranuova Traiana pareggia con il Signa e vola alle finali nazionali dei play off

Una partita infinita, che si è trascinata fino ai supplementari, con tre rigori assegnati, di cui uno sbagliato, ma alla fine ad accedere alle fasi nazionali dei play off è il Terranuova Traiana. I biancorossi, nella finale play off del campionato regionale di Eccellenza, hanno pareggiato 1-1 con il Signa e vanno avanti nella competizione in virtù del miglior piazzamento in classifica. Giocheranno con la squadra laziale del Maccarese, con gara di andata il 26 maggio al Mario Matteini e match di ritorno il 2 giugno.  Si gioca a Pontassieve,  in una giornata quasi estiva, di fronte a 600 spettatori, con ottima rappresentanza di sportivi terranuovesi. Dopo soli 9 minuti prima occasione per il Terranuova Traiana con Sacconi che si presenta solo davanti a Crisanto, ma non riesce a depositare la palla in rete. Al 15′ ancora pericolosa la formazione di Becattini con un tiro di Massai che costringe l’estremo difensore del Signa a respingere con i piedi. Al 21′ è Marini, ancora per i valdarnesi, che dalla distanza prova la conclusione, ma il difensore Pampalone ci mette il piede e devia sul fondo prima che la palla arrivi in porta. Al 36′ squillo del Signa con Cellai che non riesce a colpire di testa, nell’azione successiva ci prova Tempestini, ma il tiro è molto debole e finisce tra le mani di Fedele. A fine primo tempo è Franzoni, ancora Signa, che impegna all’estremo difensore e terranuovese con una conclusione. Il tempo si chiude sullo 0 a 0.

 

 

Nella ripresa al 10′ episodio chiave. Su conclusione di Marini, Pampalone colpisce la palla con le mani e il direttore di gara non ha nessun dubbio. È rigore. Dal dischetto Bega non sbaglia e porta in vantaggio i biancorossi. Cerca di reagire la formazione signese e al 18′ su angolo Cioce spazza via un pallone che poteva diventare pericoloso. Nell’azione seguente è invece la squadra di Marco Becattini a sfiorare il gol del raddoppio. Grande destro di Privitera e Crisanto compie un autentico miracolo. Alla mezz’ora un altro episodio decisivo. Diegoli viene espulso per un fallo a gioco fermo e il Signa è costretto a giocare il resto della partita in dieci uomini.

Il Terranova Traiana a questo punto cerca di chiudere la partita. Al 37′ Taflaj con un sinistro non riesce a segnare con la porta davanti. Occasione clamorosa. Nel calcio chi sbaglia paga e al 43′ altro calcio di rigore, questa volta a favore dei canarini. Saitta commette fallo su Cellai e il direttore di gara assegna il penalty. Dagli undici metri Tempesta porta la partita sul 1 a 1. Il finale è infuocato. Viganò tenta la conclusione in pieno recupero ma Crisanto, con un’altra prodezza, riesce a salvare la porta. I tempi regolamentari si concludono sul risultato di parità. Si va ai supplementari. Poche le emozioni. Nonostante la superiorità numerica i biancorossi non riescono a chiudere la pratica. Nel primo tempo supplementare taccuino vuoto. Nel secondo tempo prima Sacconi, che colpisce il palo esterno, e poi Ceppodomo sfiorano la rete del raddoppio. Al 122′ Taflaj ha sul piatto d’argento la palla del 2-1. Su un’azione convulsa in area l’arbitro assegna ai valdarnesi il terzo calcio di rigore della giornata. Ma dal dischetto il numero 18 biancorosso si fa ipnotizzare da Crisanto, protagonista assoluto della partita, che para. Finisce cosi 1-1 e al Terranuova Traiana va bene comunque così. Il sogno serie D continua.

Ha collaborato Francesco Tozzi

Articoli correlati