Cerca
Close this search box.

Terranuova in Comune interviene sulla gestione del servizio di distribuzione del metano in ambito provinciale

Il 23 dicembre prossimo a Terranuova si terrà il consiglio comunale e uno dei punti all’ordine del giorno è l’approvazione dello schema di convenzione che individua nel comune di Arezzo il comune capofila dell’ambito provinciale per la gestione del servizio di distribuzione del metano. La lista civica “Terranuova in Comune”, dopo aver ricordato il grave errore commesso del 2008 dall’allora giunta Amerighi (“Ha svenduto per pochi spiccioli le reti di metanizzazione allora di proprietà del comune”), ha chiesto al sindaco Chienni quale sarà la posizione che assumerà la giunta. “Ci piegheremo ancora alle logiche commerciali del gestore che, una volta vinta la gara di affidamento del servizio, estenderà la metanizzazione solo a zone commercialmente vantaggiose oppure, come invece Terranuova In Comune invoca da tempo, Chienni porrà sul tavolo la questione della completa metanizzazione dell’intero territorio comunale?”, Si è chiesta la lista civica, che ha ribadito che i cittadini che pagano le tasse hanno il diritto di poter avere una metanizzazione in tutte le zone nelle quali possono metter su casa. “Ancor più se si tratta di zone che già si trovano in cronica sofferenza e disagio perché vicine ad una discarica sempre più grande e puzzolente, in una zona ancora priva di allacciamento all’acquedotto pubblico per l’acqua potabile e che soffre disagi supplementari per vie di comunicazione particolarmente difficili”, ha concluso il capogruppo Simone Nocentini.

Articoli correlati