Cerca
Close this search box.

Tiziano Renzi si è “autosospeso” dalla segreteria del Partito Democratico di Rignano

Tiziano Renzi si è “autosospeso” dalla segreteria del Pd di Rignano. Il padre dell’ex premier Matteo Renzi lo ha annunciato- come riporta oggi il Corriere Fiorentino- attraverso il gruppo WhatsApp, che ora ha abbandonato, dei segretari comunali fiorentini del partito con un messaggio che si conclude con “Vi abbraccio tutti. Buon lavoro W il Pd”.
Tiziano Renzi, indagato per traffico di influenze nell’inchiesta Consip, nel messaggio dice anche che “da lunedì mi sono autosospeso”. Quindi è dall’inizio di questa settimana, per l’esattezza da lunedì 6 marzo, che Renzi non è più segretario del Partito Democratico rignanese. Quel giorno si sarebbe dovuta tenere l’assemblea del partito, poi rinviata a data da destinarsi. Per il momento rimane per così dire “congelata”la candidatura per le prossime amministrative dell’attuale sindaco di Rignano Daniele Lorenzini. Il primo cittadino, durante una conferenza stampa tenutasi proprio lunedì mattina, ha avuto parole di fuoco verso il Partito Democratico, nel quale-ha affermato- di non riconoscersi più e ha manifestato la propria volontà di candidarsi in una lista civica senza simbolo del Pd.Intanto per il momento la guida del Partito Democratico rignanese è nelle mani del vicesegretario Ermini. Per lunedì 13 marzo è convocata l’assemblea degli iscritti.

Articoli correlati