Cerca
Close this search box.

Verdi e Sinistra Italiana sugli scenari elettorali a Terranuova. “Niente fughe in avanti e no a figure divisive ostacolo all’unità della proposta”

“Niente fughe solitarie in avanti,e niente figure divisive che possano minare il terreno di confronto sul quale tutto il centrosinistra di Terranuova si sta muovendo”. Lo hanno detto Leonardo Simoni dei Verdi e Sirio Migliorucci di Sinistra Italiana in merito alle ipotesi legate alle prossime elezioni amministrative nel paese di Poggio Bracciolini. “Ci corre l’obbligo, come alleanza Verdi/Sinistra Italiana e come componente della maggioranza che governa attualmente la città, intervenire in merito a possibili scenari e a nomi gettati in campo dalla stampa – hanno detto Simoni e Migliorucci – Tutto ciò con l’obbiettivo di contribuire ad un momento di verità e di riannodare i fili del percorso e del metodo che, come alleanza di centrosinistra, ci siamo dati negli ultimi tempi”. Simoni e Migliorucci hanno ricordato che è stato avviato un positivo e concreto confronto sul futuro della città e sulla figura più adatta a ricoprire non soltanto il ruolo di Sindaco. “Dovrà essere la persona che più interpreta l’alleanza che intende andare al voto, proponendo ai Terranuovesi la tipologia di alleanza che ha governato gli ultimi 5 anni – hanno aggiunto –  Su come s’intenda governare e soprattutto attraverso quali figure, è chiaramente un argomento centrale e non certo banale, su questo chiediamo a noi stessi ed agli alleati di assumere la responsabilità che il momento ci chiede, la consapevolezza dei limiti sui quali ci dovremo confrontare partendo da un discrimine che debba essere il minimo comune denominatore : niente fughe solitarie in avanti,e niente figure divisive che possano minare il terreno di confronto sul quale tutto il centrosinistra terranuovese si sta muovendo”
“Fino ad adesso – hanno proseguito Verdi e Sinistra Italiana – abbiamo dialogato e lavorato per arrivare ad un obbiettivo comune: la riconferma della maggioranza di governo di Terranuova attraverso il rispetto e la giusta considerazione tra alleati, portando ognuno la propria sensibilità e il proprio programma. Come alleanza Verdi/SI auspichiamo il mantenimento degli impegni presi reciprocamente da tutte le forze politiche al tavolo del centrosinistra che vede come discrimine fondamentale il non imporre nomi o situazioni e, partendo da questa consapevolezza, evitare figure divisive ostacolo concreto all’unità della proposta mai come in questo momento storico così importante. Noi ci siamo lealmente rispetto agli impegni presi, noi ci siamo rispetto alla volontà di raggiungere l’obbiettivo del governo. Su questo – hanno concluso – chiediamo pari impegno agli alleati in particolare al PD che rappresenta , senza ipocrisie, il cardine centrale sul quale si muove l’alleanza”.

Articoli correlati