Cerca
Close this search box.

Figline Incisa.”Cura il presente, salva il futuro”: scelto dagli studenti dell’Isis “Giorgio Vasari” il titolo di Autumnia 2023

“Cura il presente, salva il futuro” sarà questo il claim di Autumnia 2023, in programma nel centro storico di Figline  dal 10 al 12 novembre prossimi .Un claim speciale, perché pensato dagli studenti di quinta superiore (indirizzo Accoglienza Turistica) dell’Isis Giorgio Vasari. Nel primo giorno dell’anno scolastico 2023/24, in occasione della consueta visita agli istituti, l’assessora alla Scuola e alla Promozione del territorio ed eventi, Francesca Farini, aveva infatti lanciato una sfida alle ragazze e ai ragazzi della 5^ ATT del Vasari, ovvero un contest attraverso il quale sarebbe stato scelto il titolo di questa edizione di Autumnia, che avrebbe dovuto incentrarsi su un tema specifico: la cura.

Tre gruppi, composti ciascuno da altrettanti alunni e alunne, hanno quindi ideato nell’arco di pochi giorni un totale di dieci proposte (più una pensata da tutti il resto della classe), poi presentate alla giuria composta dall’Amministrazione, dall’ufficio comunicazione e dall’ufficio marketing cultura del Comune di Figline e Incisa Valdarno. Alla fine, la scelta è ricaduta su quella concepita dal gruppo 3, ritenuta dalla giuria comunale la più affine non solo all’argomento, ma anche allo spirito di Autumnia, in cui da sempre confluiscono i temi della cura ambientale, della sana alimentazione e del valore dell’agricoltura sostenibile.Il responso è stato rivelato nella mattinata di ieri dalla giuria stessa nella Sala Consiliare del Comune alla presenza di tutti gli studenti coinvolti nel progetto, che nell’occasione sono stati anche premiati per il loro impegno con dei gadget brandizzati Autumnia, Comune e Istituto “G. Vasari”, tra cui anche materiale scolastico.

“Le varie proposte e l’impegno che i nostri studenti hanno messo nell’idearle – commenta l’assessora Farini – ci dice tanto sulla sensibilità che queste ragazze e questi ragazzi hanno rispetto al tema ambientale. Queste sono per loro preziose occasioni di crescita, non solo perché fanno esperienze decisive rispetto a quello che è il loro percorso di studio, ma hanno anche l’opportunità per scoprire le diverse dinamiche che stanno dietro l’organizzazione di un evento complesso e importante, quale Autumnia e Aspettando Autumnia, e il funzionamento degli organi e degli uffici comunali. Credo che il valore della collaborazione con l’Isis G. Vasari si racchiuda perfettamente in questa opportunità”.

Articoli correlati