Cerca
Close this search box.

Fimer, Fim Cisl: “Nel futuro non c’è più spazio per l’attuale proprietà. Unica via l’amministrazione straordinaria”

Per la Fim Toscana nel futuro della Fimer “non c’è più spazio per l’attuale proprietà”. A due giorni dall’udienza che si terrà in Tribunale ad Arezzo per dichiarare lo stato di insolvenza del gruppo del solar, che in Valdarno occupa 280 persone nello stabilimento di Terranuova Bracciolini, il segretario generale della federazione metalmeccanici della Cisl Alessandro Beccastrini e la segretaria Fim di Arezzo Ilaria Paoletti ribadiscono la posizione del sindacato: “Non c’è altra strada che l’amministrazione straordinaria”, affermano. “Diversamente andremo avanti a oltranza con l’assemblea permanente in fabbrica”.
“Mercoledì 14 giugno ci sarà l’udienza – dicono Beccastrini e Paoletti – e attorno alla Fimer si vivono queste giornate con grandissima attesa. La Fim è fermamente convinta che non ci possa essere altra strada, per dare una svolta a questa vicenda e offrire un futuro ai lavoratori e alle loro famiglie, che quella dell’amministrazione straordinaria; uno scenario che vedesse ancora presente l’attuale proprietà non può neppure essere preso in considerazione: per loro il tempo è scaduto e la credibilità è terminata”.

Articoli correlati