Cerca
Close this search box.

Accusati di maltrattamenti in famiglia. Due arresti in Valdarno

Arrestato un uomo che in passato si era reso protagonista di maltrattamenti in famiglia e in danno di minori. I Carabinieri della stazione di Incisa Valdarno, venerdi scorso, durante un controllo del territorio, hanno identificato e sottoposto a fermo un albanese destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal GIP presso il Tribunale di Firenze. L’uomo, di 52 anni, regolarmente presente sul territorio nazionale, si era reso autore in passato di reati di maltrattamento contro familiari o conviventi. E’ stato rintracciato e tratto in arresto a Figline Incisa nel pomeriggio del 1 dicembre,  mentre si aggirava per il centro cittadino. Al termine delle attività di rito è stato trasferito nel carcere di “Sollicciano”. La sua posizione è ora al vaglio dell’Autorità Giudiziaria che ne accerterà o meno le responsabilità nel corso del successivo processo.

Arrestato in flagranza di reato durante un’altra operazione un uomo di origine marocchina sempre per maltrattamenti in famiglia. I Carabinieri della stazione di Greve in Chianti, la notte scorsa,  a Figline e Incisa Valdarno, hanno fermato un uomo di 53 anni, che soggiornava regolarmente in Italia, già destinatario di un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e di divieto di avvicinamento alla parte offesa. Provvedimento emesso a seguito di una denuncia per maltrattamenti in famiglia. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso il Tribunale di Firenze, in attesa del rito direttissimo. La sua posizione è ora al vaglio degli organi competenti che ne accerteranno o meno le responsabilità nel corso del successivo processo.

Articoli correlati