Cerca
Close this search box.

Figline Incisa, il consigliere di IdeaComune Lombardi: “Torniamo a votare il più presto possibile”

Ancora in primo piano le vicende politiche di Figline Incisa: questa volta a prendere posizione sulla costituzione di parte civile da parte dell’amministrazione nei confronti dell’ex sindaco Nocentini per l’alluvione del 2013 è il consigliere di IdeaComune Simone Lombardi: “Le note vicende sulle accuse reciproche tra militanti, Sindaci, Consiglieri del Partito Democratico di Figline Incisa hanno accentuato profondamente la frattura all’interno del gruppo che sta amministrando la città.
Questo stallo imbarazzante, di fatto, rende estremamente difficoltosa l’azione di governo in un momento in cui c’è bisogno di prendere decisioni determinanti per il futuro del Comune Unico: la programmazione economica ed urbanistica non sono mai partite. Il Centro Storico di Figline con le Lambruschini ridotte ad un relitto, attende scelte in grado di rilanciare turismo, commercio e qualità di vita degli abitanti.Le società partecipate comunali Publiacqua e AER sono fuori controllo: le bollette aumentano e i servizi lasciano a desiderare.L’abbandono dei Patti Territoriali per la tutela del Serristori, baluardo della Sanità Pubblica locale, anche se non dichiarato apertamente, è ormai nei fatti.Chiediamo dunque di terminare il gioco del cerino tra le anime del Partito Democratico locale e porre fine a questa indecorosa agonia: chi ci rimette sono i cittadini.A questo punto- termina Lombardi- è d’obbligo rimettere il mandato e tornare a votare più presto possibile.”

Articoli correlati