Cerca
Close this search box.

Fimer. Il Consiglio regionale unanime al fianco dei lavoratori. Il commento dei consiglieri Ceccarelli (Pd) e Casucci (Lega)

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità una mozione, proposta dal gruppo Pd, per sostenere la vertenza dei lavoratori della Fimer di Terranuova Bracciolini. Nel documento si impegna la Regione a “continuare l’azione di monitoraggio e di confronto in sede di Unità di crisi lavoro e in occasione delle prossime riunioni convocate presso il Mise, mettendo in campo tutte le iniziative necessarie a garantire la salvaguardia occupazionale e la ripartenza dell’attività produttiva dello stabilimento e dell’indotto della Fimer”.
“La Fimer – spiega Vincenzo Ceccarelli, primo firmatario della mozione approvata – è senza dubbio una grande risorsa produttiva per il territorio del Valdarno e per l’intera Toscana, un’azienda che dà lavoro a circa 800 persone, tra dipendenti e indotto, e riveste un grande rilievo sotto il profilo economico e sociale. La Regione Toscana si è attivata fin dall’inizio della crisi, sulla base delle richieste pervenute dalle organizzazioni sindacali e dai sindaci del territorio, convocando dei tavoli e facendosi interprete presso la proprietà delle richieste di sostegno pervenute da alcuni fornitori. Venerdì è convocato il tavolo regionale in vista del nuovo incontro al Mise, ipotizzato per metà marzo, e che auspichiamo sia quello decisivo. Occorre intensificare questo impegno, chiediamo alla proprietà di fare chiarezza, in tempi brevi, sul rafforzamento della compagine per dare la liquidità necessaria alla ripresa completa dell’attività produttiva e chiediamo anche un piano industriale chiaro che dia una prospettiva allo stabilimento di Terranuova Bracciolini. Con l’approvazione di questa mozione, ribadiamo la nostra vicinanza ai lavoratori, che sono in mobilitazione permanente da mesi, alle loro famiglie e a tutta la comunità valdarnese”.
E il consigliere regionale della Lega Marco Casucci ricorda di aver “preso particolarmente a cuore la delicata questione legata all’azienda Fimer, fin dagli albori delle problematiche, poi purtroppo, sfociate in crisi. Non ho fatto, dunque, mancare il mio sostegno impegnandomi in prima linea, anche partecipando ai picchetti dei lavoratori e delle lavoratrici dell’azienda valdarnese. Oggi -prosegue Casucci – è stata approvata una mozione condivisa con la Maggioranza, alla quale, vista l’importanza della questione e la sua trasversalità, ho dato il mio contributo come consigliere del territorio; la salvaguardia di imprese ed occupazione deve, infatti, essere sempre un impegno primario per politica ed istituzioni”.
L’esponente leghista sottolinea che grazie alla mozione approvata la Regione si attiverà al Mise per la salvaguardia occupazionale diretta e dell’indotto “per scongiurare effetti che sarebbero insostenibili per il Valdarno. Vi sarà, altresì, come da me espressamente richiesto- conclude Marco Casucci- un costante aggiornamento presso la Commissione regionale competente affinché la situazione venga costantemente monitorata”.

Articoli correlati