Cerca
Close this search box.

Juventus-Inter, la sfida eterna…Mobilitati i tifosi bianconerazzurri del Valdarno

Per 74 volte lo scudetto è stato un affare sulla strada Torino – Milano: 36 per raggiungere la Juve (38 per i tifosi bianconeri ), 19 per finire invece sulle maglie di Inter e Milan. Il campionato italiano insomma è monopolio, o quasi, di quelle che a Firenze chiamano non senza ironia le squadre “strisciate”. Nessuna novità quindi sul fatto di come la sfida dell’ Allianz fra bianconeri e nerazzurri rappresenti uno snodo già importante per la conquista del titolo. Si gioca una sfida totale che va oltre il puro significato aritmetico e di classifica e dove si mischiano ragioni emotive dettate innanzitutto da una fortissima rivalità, acuità da calciopoli ma mai venuta meno nei tempi, fin da quando Gianni Brera definì la sfida il “derby d’Italia”. La storia di questi due clubs è attraversata da personaggi indimenticabili, dirigenti, calciatori, allenatori che hanno segnato la storia del calcio non solo di casa nostra. Ricordarne alcuni sarebbe inevitabilmente fare torto agli altri, anche se Giuseppe Meazza e Giampiero Boniperti ancor oggi possono essere presi ad esempio sia per il popolo della benamata che per quello della… signora.

Tecnicamente e non soltanto l’Inter si fa oggi preferire e Max Allegri dovrà certamente inventarsi una delle sue solite alchimie tattiche per sterilizzare il gioco neroazzurro e limitare i compiti di Chalanoglu, oggi il miglior regista del nostro campionato. Nessuno assalirà il macht alla…baionetta ed è pensabile anche una partita dura a schiodarsi .La Juve giocherà molto puntando sulla ritrovata compattezza difensiva, forza fisica e ripartenze con Chiesa e Kean. L’Inter avrà dalla sua maggiori soluzioni ma, per vincere, dovrà a nostro avviso cercare di fare la partita senza prestare il fianco agli avversari e scivolare nella tela bianconera. Con la consueta partecipazione di tutti alla manovra e la possibilità di innescare gli attaccanti in qualsiasi momento della gara, in primis il temutissimo Lautaro, capocannoniere del torneo. Una gara che di fatto con una vittoria interista chiuderebbe quasi il campionato a novembre e che farà segnare un pubblico record allo stadio torinese e numeri impressionanti davanti alle televisioni .

Ma Juventus-Inter si gioca anche in Valdarno, dato che le due società hanno tifosi ovunque. Lo Juventus Club Montevarchi, oltre alla consueta trasferta in pullman a Torino, è in fibrillazione e, come sempre, i supporter bianconeri che non andranno allo stadio potranno vedere la partita nella sede sociale. Mobilitato anche l’Inter Club Valdarno Nerazzurro. Domani sera nella sala del circolo della Gruccia, feudo dei tifosi della vecchia Ambrosiana, è previsto il tutto esaurito per la visione della partita su maxischermo. Insomma, che il derby d’Italia abbia inizio.

 

Articoli correlati